Ufo Robot Goldrake: trama, personaggi, curiosità COMMENTA  

Ufo Robot Goldrake: trama, personaggi, curiosità COMMENTA  

UFO Robot Goldrake  è un anime televisivo di 74 episodi, prodotto dalla Toei Animation dal 1975 al 1977 e basato su un soggetto di Gō Nagai, già autore dell’omonimo manga nel 1975.


TRAMA. Nonostante sia parecchio complessa, proveremo a riassumerla cercando di non tralasciare troppi dettagli.

La storia inizia con la distruzione del pianeta Fleed ad opera dell’esercito del malvagio Re Vega. Il giovane principe Duke Fleed fugge col robot da battaglia Goldrake sul pianeta Terra. Rimasto ferito, viene accolto dal dottor Procton che finge che sia suo figlio. I due nascondono Goldrake sotto l’Istituto, mentre Actarus (Duke Fleed) va a lavorare nel ranch di Rigel, dove incontra la figlia Venusia, innamorata di lui, e il piccolo Mizar.


Il tempo passa e Vega attacca nuovamente la Terra. Actarus non vuole più combattere, ma alla fine è costretto a farlo per salvare l’amato pianeta. Verrà aiutato da Alcor aka Koji Kabuto, il pilota del Mazinga Z, che poi passa all’astronave Goldrake 2. Venusia, intanto, scopre la vera identità di Actarus: la ragazza diventa il pilota del Delfino Spaziale.


Infine alla squadra si aggiunge anche Maria, sorella di Actarus, scampata al massacro di Fleed e nascosta anche lei sulla Terra. Dopo un disguido iniziale, i due fratelli si ricongiungono e Maria piloterà la Trivella Spaziale. Dopo una breve comparsa della ex fidanzata di Actarus, Rubina, con tanto di gelosie da parte di Venusia, ecco che si arriva alla battaglia finale e i nostri eroi riescono a trionfare.

L'articolo prosegue subito dopo


Non ci sarà un lieto fine perché Actarus e Maria decideranno di tornare su Fleed per tentare di riunire i superstiti. E ripartono così sul Goldrake alla volta di Fleed, lasciando sulla Terra Alcor e Venusia, con cuori spezzati da ambo le parti.

EDIZIONE ITALIANA. È stata la prima serie mecha giapponese importata in Italia, dove venne originariamente trasmessa con il nome di Atlas UFO Robot nell’ambito del programma Buonasera con… sulla Rete 2, dal 1978 al1980, con 71 dei 74 episodi.

Per dare un’idea del successo avuto all’epoca, basti pensare che il 45 giri prodotto dalla Fonit Cetra con le sigle della prima serie, Ufo Robot/Shooting Star (firmate con lo pseudonimo Actarus), ottenne addirittura il disco d’oro superando il milione di copie vendute.

In piena Goldrake-mania si diffuse la falsa informazione secondo cui i cartoni animati giapponesi (fra cui Goldrake, ovviamente) non erano “animati a mano”, ma generati da un computer che avrebbe realizzato il tutto automaticamente.

Pur essendo la terza parte di una trilogia insieme con Mazinga Z e Grande Mazinga, in Italia la serie fu trasmessa prima delle altre due. Così nelle edizioni italiane la continuità fra le tre storie si è completamente perduta, anche per l’alterazione dei nomi originali.

La serie ebbe successo anche in Francia e nel mondo arabo, soprattutto in Egitto e Arabia Saudita.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*