Ultime notizie sul caso Telecom

Guide

Ultime notizie sul caso Telecom

Il commissario straordinario dell’Ilva, Enrico Bondi, è stato rinviato a giudizio con l’accusa di falsa testimonianza, nell’ambito dell’inchiesta sul presunto dossier illegale di Telecom Italia per la vicenda della microspia trovata sulla sua auto quando era diventato da poche settimane amministratore delegato del gruppo di telecomunicazioni. Insieme all’ex Mr Forbici di Mario Monti andrà a processo anche l’ex capo del personale di Telecom, Roberto Maglione.

Il procedimento partirà il prossimo 11 novembre a Milano. Accolte, quindi, le richieste del procuratore aggiunto di Milano, Alfredo Robledo e del pm Antonio D’Alessio. L’episodio al centro del processo risale al 20 agosto 2001 col ritrovamento di una microspia nell’auto noleggiata da Bondi, che poi si rivelò falsa. Una delle ipotesi in merito era che la microspia fosse stata messa da Giuliano Tavaroli e i suoi uomini per screditare la security di Telecom Italia, alla quale l’allora responsabile della security della Pirelli di Marco Tronchetti Provera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*