Ultimo Impero:la discoteca abbandonata in vendita

Viaggi

Ultimo Impero:la discoteca abbandonata in vendita

Ingresso ex "Ultimo Impero" con leone in marmo
Ingresso con una statua di leone all'ingresso della discoteca abbandonata ex "Ultimo Impero"

La discoteca Ultimo Impero ebbe, 1992 al 1996, un eccezionale successo. Purtroppo nel 2010 è fallita e ora è in una situazione di totale abbandono.

Della discoteca Ultimo Impero rimangono solamente i segni dell’ormai inesorabile trascorrere del tempo e dell’incuria. I muri ormai sono tutti scrostati, la pista da ballo totalmente vuota. L’immobile è da anni confiscato e messo all’asta dal Tribunale. Molti sperano ancora nell’arrivo di un salvatore pronto a rilevare questa storica discoteca e riportarla ai fasti che furono.

La storia della discoteca Ultimo Impero

Ultimo Impero era l’altisonante nome di una mitica discoteca di Airasca, in provincia di Torino. La discoteca fu inaugurata la sera del 2 Dicembre 1992 e attiva fino al 1996. Quello era un periodo fiorente per le discoteche, che sorgevano soprattutto lontano dai centri abitati, ma l’ “Ultimo Impero” era diversa dalle altre. Era infatti la discoteca più grande d’Europa, in grado di ospitare contemporaneamente più di 8.000 persone.

Considerata il tempio della musica (come recitava il suo logo) e del divertimento, venne costruita in tre anni, durante i quali si dovettero naturalmente affrontare numerosi problemi dovuti alla sicurezza e alla gestione del locale, vista la sua imponente mole.

Era costituita da 7 piste da ballo e 9 bar, per un area interna di 7.000 mq e 50.000 Watt di potenza del suono, mentre l’area esterna, da 12.000 mq, era caratterizzata anche da 7 fontane e 2 cascate. Il suono “fuori” aveva 20.000 Watt di potenza.

L’ “Ultimo Impero” ebbe uno straordinario successo fino al gennaio del 1996. In quell’anno avvenne una grandissima retata della polizia in cui furono sequestrate ingenti quantità di droga e biglietti contraffatti.
Tra le mura di questa discoteca si sono esibiti famosi dj che sono partiti da qui per intraprendere la loro carriera. Tra questi Mauro Picotto, Francesco Zappalà, Ricky le Roy, e Gigi D’Agostino. Per anni ogni sera si assisteva a lunghe code per entrare in questo immenso locale. L’animazione era coinvolgente e i vocalist, con la loro musica techno, hanno fatto la storia di questo locale.
Ultimo impero Il locale continuò ad esistere ancora per diversi anni, ma incontrò molte altre difficoltà.

Cambiò anche nome per ben tre volte: fu “Privilege” dal 1998 al 2008, “Templares” tra il 2008 e il 2009 ed infine “Royal Fashion Club”.

Il suo ultimo evento risale al Giugno 2010, dopodiché l’ex glorioso “Ultimo Impero” dichiarò il fallimento e tuttora verte in stato di abbandono.Ultimo Impero

Il futuro dell’Ultimo Impero

Ora la discoteca Ultimo Impero è stata messa in vendita attraverso un’ asta giudiziaria. Al momento nessun imprenditore si dimostrato disposto ad acquistarlo a causa dei suoi immensi costi sia di ristrutturazione che di mantenimento. Non solo: è stato sottoposto a ripetuti atti di vandalismo e furti, vista l’impressionante facilità ad entrarvi.

Attualmente la discoteca è un luogo di proprietà privata. Per questo motivo è controllato da un sorvegliante giorno e notte. È legalmente vietato entrare, anche solamente per fare eventuali foto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche