Umidità ideale negli ambienti COMMENTA  

Umidità ideale negli ambienti COMMENTA  

umidità

La temperatura e uno dei valori che determinano la salubrità di un ambiente.L’umidità è altrettanto importante ma qual è la percentuale ideale da mantenere?

Nell’ambiente domestico e lavorativo, i due luoghi dove si passa la maggior parte del tempo, è bene mantenere la temperatura migliore per la salute. Però la temperatura non è l’unico parametro da tenere sotto controllo. Anche il grado di umidità dell’aria che si respira contribuisce influisce sulla salute.

L’indice Humidex, il valore che misura il benessere dell’uomo in relazione all’umidità e alla temperatura dell’aria, ne stabilisce i valori ideali. Quello dell’umidità si colloca tra il 40 e il 60% mentre la temperatura migliore varia tra i 18 e i 22 gradi centigradi. Questi però non sono valori assoluti.  Per esempio le stime per l’umidità sono adatte a chi è fermo o a riposo in casa, ma se si è in movimento il valore cambia.


Se l’umidità raggiunge il 60% e la temperatura supera i 24,8 gradi centigradi si può avvertire una sensazione di caldo afoso. Quando invece si attesta intorno all’80% a la temperatura è al di sotto dei 2,2 gradi, si percepirà freddo umido. Entrambi i casi rappresentano situazioni ambientali insalubri e bisogna trovare il giusto equilibrio.


I rischi della scarsa umidificazione dell’ambiente sono per le vie respiratorie. Con l’aria poco umida le mucose bronchiali si seccano troppo velocemente e questo causa danni alle vie respiratorie.

Al contrario, se l’aria è troppo umida si rischia di compromettere la salute delle ossa, specie negli anziani. Certo, per bambini e anziani una temperatura tra i 18 e i 22 gradi può essere troppo bassa.

L'articolo prosegue subito dopo

In questo caso si può alzare la temperatura fino al 23 gradi mantenendo però l’umidità al 40%. Il livello ottimale di umidità aumenta la sensazione di calore percepita senza far aumentare l’evaporazione cutanea. Questo accade quando l’aria è troppo secca perché il corpo si raffredda con più facilità.

Per avere aria umida al punto giusto negli ambienti è consigliato usare un umidificatore, perché ne mantiene costante il livello. Un’aria sana però è anche pulita: si consiglia di far arieggiare le stanze e aprire almeno una volta al giorno le finestre. In sintesi: temperature non troppo alte, umidità media e ricambio frequente dell’aria sono la chiave per il clima perfetto.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*