Come fare un albero Shabby Chic in casa

Casa

Come fare un albero Shabby Chic in casa

Avete mai sentito parlare dell’albero Shabby Chic? Si tratta di una decorazione 100% naturale che sta avendo un grande successo. Ecco come realizzarlo.

Se non avete ancora tolto dagli scatoloni gli addobbi natalizi, per quest’anno seguite la moda “shabby chic”! Il termine sta ad indicare che ogni cosa deve essere obbligatoriamente realizzata con materiali naturali o riciclati.

Questo stile è particolarmente adatto per gli amanti del vintage ed è femminile poichè gli elementi shabby chic danno l’idea di essere antichi e inoltre non vi farà spendere un sacco di soldi per gli addobbi poichè avete la massima libertà di decidere se acquistare oggetti usati presso i mercatini, oppure realizzare voi i vostri oggetti shabby.

Potete riciclare pezzi di tessuto, generalmente dalle tinte chiare come il bianco ed il beige, spesso abbinati a tinte pastello. Con questo stile si possono creare tantissime decorazioni shabby come le calze da appendere al camino, dei segnaposto o degli addobbi per il Natale.

Oggi vi daremo tutti i consigli per quanto riguarda l’albero di Natale.

Qui potete dare sfogo alla vostra creatività riciclando dalla plastica al legno. Sono molto utilizzati gli addobbi in metallo o con la paglia intrecciata a forma di stella o cuore, oppure quelli fatti con il feltro. Siamo sinceri, le palline colorate ormai sono passate di moda, dobbiamo dare una nuova vita al nostro albero natalizio, poichè sarà lui l’elemento che sarà al centro dell’attenzione.

Un’altra idea originale è quella di utilizzare pigne, rami secchi o stecche di cannella che doneranno al vostro albero un tocco davvero originale.
Se avete dello spago, lo potete immergere nella colla vinilica e cospargerlo di sale o glitter. Una volta asciugato, potete dargli la forma di una stella.

Per coloro che nel loro albero vogliono vedere a tutti i costi le palline, potete utilizzare quelle apribili e mettere al loro interno cortecce, anice stellato, ghiande ecc…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche