Un amore sul punto di morire

Sesso & Coppia

Un amore sul punto di morire

Si è messa in un angolo. Voleva stare in ombra, voleva essere inghiottita dall’ombra che la copriva tutta, dalla testa ai piedi, voleva che anche altri corpi e altre teste la coprissero tutta, voleva scomparire tra quelle teste che diventano tutte uguali quando le luci vengono abbassate mentre il palco si trasforma in un unico bagliore animato. Era rigida e ferma, aveva paura, ingoiava la paura con fatica, le mani le tremavano, sudavano, divenivano umide; tentava così di asciugarle premendole sul vestito inamidato quando credeva che gli altri la stessero guardando oppure lasciava che l’aria fredda facesse il suo dovere attraversandola tutta, togliendole il respiro e restituendole quel senso di realtà: la verità del cuore e dell’anima.

Lui non doveva vederla, assolutamente no. Il suo intento era quello di “incontralo” in modo silenzioso, come se fosse lì a sbirciarlo da dietro un palo. Quando alfine le luce si sarebbero alzate e la platea avrebbe applaudito con entusiasmo richiamando gli attori in sala, lei sarebbe scappata via, per evitare che lui la notasse tra i sorrisi della gente, in lacrime, divorata dal dolore, dalla passione, dall’amore che la fa soffrire e che le soffoca l’anima.

In realtà, non è andata così.

Paola non è riuscita ad alzarsi in tempo e ad abbandonare la sala. E’ rimasta inchiodata alla poltrona a guardarlo con occhi infuocati mentre rispondeva con sorrisi ed inchini agli applausi di spettatori anonimi.

Ad un certo punto lui l’ha notata, forse perché era l’unica che non applaudiva e che restava ferma e silenziosa. Si sono guardati a lungo prima che lui sparisse dietro le quinte.

L’ha cercata, l’ha chiamata. Lei lo aspettava nel giardino esterno del teatro, dentro di sé sapeva che l’avrebbe cercata. Quella sera stessa hanno fatto l’amore come sul punto di morire. Alle prime luci del mattino, Paola ha dovuto prendere il treno e andare via per sempre, per ritornare nella sua città e alla vita di sempre, impregnando del suo odore di donna quelle lenzuola furtive: lenzuola di un amore senza fine.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche