Un Apple Store genera ricavi 17 volte superiori ad un normale negozio! COMMENTA  

Un Apple Store genera ricavi 17 volte superiori ad un normale negozio! COMMENTA  

Che gli Apple Store –sopratutto alcuni- fossero una delle tante galline dalle uova d’oro di Cupertino, è cosa nota. L’ultimo studio redatto da RetailSales, tuttavia, ci dà anche la misura di questo incredibile successo: il retail con la mela rende circa 17 volte di più del negozio medio statunitense.


Quando nel 2001 Ron Johnson e Steve Jobs diedero vita agli Apple Store fisici, probabilmente nessuno di loro immaginava che avrebbero rappresentato un’eccezione sotto tutti i punti di vista; non soltanto per l’esperienza utente (cosa comunque opinabile; chi scrive, per esempio, trova che spesso alle incursioni seguano attese snervanti e quantità fastidiosamente superflue di chiacchiere) ma soprattutto per la quantità di denaro che muove:

Non sorprende che Apple sia in testa a tutti, […] ma è abbastanza scioccante constatare quanto siano avanti ai competitor, specialmente se consideriamo che la società ha appena 10 anni di esperienza nel retail.

E infatti, tra le 20 principali catene retail negli USA Apple si erge al primo posto con 6.000$ di entrate per piede quadrato (più di 60.000$ per metro quadrato), calcolato su base annuale. Ciò significa che Apple batte non soltanto i gioiellieri ma perfino i marchi del lusso come Tiffany & Co, al secondo posto con appena -si fa per dire- la metà del fatturato per metro quadro. E dire che 300$/mq sono già considerate una signora cifra, per la vendita al dettaglio statunitense.


Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*