Un bando di concorso sul Pecorino divente “Hard” COMMENTA  

Un bando di concorso sul Pecorino divente “Hard” COMMENTA  

Google Translate è uno strumento che può essere utilissimo..ma se non controllato può divenire un arma micidiale.

Questo è quello che è successo..ahimè al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca che pubblica un bando di ricerca promosso dall’Universa di Firenze.


Fin qui non c’è nulla di grave ma nella traduzione dall’italiano all’inglese la comunicazione non è solo errata, ma addirittura a tinte hard.

Questo il bando: ”Dalla pecora al pecorino’ tracciabilità e rintracciabilità di filiera nel settore lattiero caseario toscano’.


Questa la versione tradotta da Google translate: ”From sheep to Doggy Style’ traceability of milk chain in Tuscany’.

Il pecorino, invece di essere correttamente tradotto ‘pecorino cheese’, è così diventato ‘doggy style’.

Basta cercare il termine su Google e in 2o secondi si scopre che Doggy Style si indica una ben nota posizione sessuale.

Il bando è finito persino sul sito della Commissione Europea e su migliaia di bacheche Facebook!

 

Leggi anche

Tecnologia

Firma digitale: quante se ne possono avere

Nel nostro sistema giurisprudenziale, la firma digitale viene definita per la prima volta nel DPR 10 novembre 1997 n. 513 che disciplina la” formazione , l’archiviazione e la trasmissione di documenti con strumenti informatici e telematici”. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*