Un bidone della spazzatura occupa lo scivolo per i disabili

Bari

Un bidone della spazzatura occupa lo scivolo per i disabili

Gli scivoli per permettere un passaggio efficace alle carrozzella dei disabili puntualmente occupati dalle automobili in sosta a Bari ormai non fanno più scoop. Sembra inevitabile che nove scivoli su dieci non debbano essere lasciati liberi all’accesso. In tal modo si costringe la carrozzella ed effettuare manovre scomode.

Non è uno scoop, ma questo segno di inciviltà va denunciato sempre: prima di accertarmi per la stesura di questa notizia stamattina mi sono recato nuovamente al posto incriminato con la speranza che lo scenario (soprattutto per uno scivolo occupato da un bidone della spazzatura) visto esattamente lo scorso giovedì 16 febbraio, a distanza di una settimana circa, fosse cambiato. Ma niente da fare.

La scorsa settimana, infatti, rincasando, intorno alle 22.30, ho incontrato un mio amico fermo sulla strada tra via Calefati e via. S. Visconti (in centro città) in attesa che arrivasse una pattuglia della polizia municipale a cui aveva segnalato la sosta delle auto su tutti gli scivoli presenti agli angoli delle strade vicine.

Incontrandolo, il mio amico mi ha fatto notare che tutti gli scivoli presenti tra via Calefati e via S.Visconti e quest’ultima con via Abate Gimma erano occupati dalle automobili. Nella zona si ne trovano ben 7. E tutti bloccati. Inoltre, le auto non sembravano ferme in sosta temporanea, magari con le frecce lampeggianti accese o un conducente alla guida pronto a lasciar libero i passaggi (solo per una divagazione tollerante). Piuttosto erano parcheggiate come un posto auto qualsiasi.

A stupire me e soprattutto il mio amico che attendeva l’arrivo della polizia municipale già da 15-20 minuti non erano solo queste automobili “incivili”. Lo scivolo che si trovava tra via S.Visconti e via Abate Gimma, nei pressi di un negozio di antiquariato era occupato nel centro preciso dell’accesso da un bidone della spazzatura contornato da numerosi cartoni che i negozi lasciano a fine giornata lavorativa. Insomma tutto la zona dello scivolo era occupata da immondizia.

Certamente i nuovi scivoli progettati dal Comune tolgono spazio ai posti auto, ma occorre anche un buon senso cittadino a lasciar libero quell’accesso. Se poi ci si mette anche un bidone della spazzatura, allora per le carrozzelle è un’avventura camminare per Bari. Gli operatori dell’Amiu, se proprio andavano di fretta, potevano posizionarlo anche qualche metro prima dello scivolo, no?

Nonostante la segnalazione del mio amico alla “municipale” che aveva rassicurato il più presto possibile di giungere in zona, all’angolo opposto dello scivolo occupato dal bidone sostava l’auto dei carabinieri i quali chiacchieravano con altra gente, senza accorgersi dell’ingorgo creato sugli scivoli (ed il mio amico vedendoli arrivare ha fatto notare la situazione).

Avrei dovuto scrivere questa notizia il giorno seguente a quella serata. Invece sono costretto ad appuntare, a distanza di una settimana, ancora la presenza del bidone della spazzatura su quello scivolo. Evidentemente i richiami del mio amico non sono serviti a nulla.

Come al solito.

Al di là del mio ritardo nella pubblicazione di questa denuncia….quando l’Amiu, il Comune o chi per esso, toglierà quel muro bianco e azzurro dallo scivolo dei disabili?

Lo ricordo: è situato nei pressi di un negozio di antiquariato all’angolo tra via S.Visconti e via Abate Gimma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche