Un cimitero anche per il Muro di Berlino

Guide

Un cimitero anche per il Muro di Berlino

Un cimitero anche per il Muro di Berlino
Un cimitero anche per il Muro di Berlino

Chi potrebbe mai dimenticare la triste storia del Muro di Berlino? Nessuno, soprattutto se quella storia è stata vissuta sulla propria pelle.

Eretto nel 1961 e buttato giù nel 1989, vi siete mai chiesti che fine hanno fatto quei 160 Km di cemento che componevano il Muro?

Alcuni credono che siano stati venduti ai turisti, altri che siano stati ceduti ad altre nazioni o imprenditori privati, ma la verità è che quei 160 km di cemento che componevano il Muro non possono essersi volaterizzati nel nulla.

Si dice anche, che pezzi di mattone, negli anni, siano persino stati messi all’asta, pezzo dopo pezzo, ottenendo lauti compensi. Tuttavia, con il passere del tempo, l’umanità, quasi a voler lasciarsi alle spalle la triste storia del Muro, non gli ha mostrato più alcun interesse e così la maggior parte del Muro si trova ancora oggi a Berlino e zone limitrofe, frantumato in pezzettini sparsi qua e là.

A Teltow, a sud di Berlino, nel distretto di Potsdam-Mittelmark, si trova una sorta di “cimitero” in cui giacciono decine di sezioni di cemento, del tutto abbandonate, a cui di tanto in tanto artisti di strada recano visita per creare sui pezzi di Muro rimasti le loro opere d’arte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*