Un “esercito” di auto blu

Bologna

Un “esercito” di auto blu

Sono 416 le auto pubbliche utilizzate quotidianamente dal Comune di Bologna, dalla Provincia e dalla Regione Emilia Romagna. Si tratta delle auto blu, quelle istituzionali e di rappresentanza e delle cosiddette auto grigie, quelle di cilindrata inferiore delle quali si avvalgono i dipendenti pubblici per espletare servizi sul territorio. Il costo totale? Circa 1 milione e centomila euro negli ultimi 12 mesi stando ai dati forniti dal censimento commissionato in tutta Italia dal governo Monti, e dal ministero della Funzione Pubblica che attraverso il Formez, ha chiesto a tutti gli enti pubblici un rendiconto del proprio parco auto. Nella nostra regione la maggior parte degli Enti monitorati ha fornito entro le scadenze prefissate le informazioni richieste. E’ risultato che il Comune si avvale di 204 auto di servizio cioè grigie, nessuna auto blu dall’avvento di Merola alla carica di sindaco. Il costo annuo di queste vetture, si aggira intorno ai 196.900 mila euro.

La Regione è dotata di 5 auto blu con un servizio interno di autisti composto da 4 dipendenti, 124 sono invece le auto grigie, nelle cui fila si contano anche quelle della Protezione Civile. Il costo annuo ammonta a circa 286 mila euro ai quali vanno a sommarsi altri 463 mila per un ulteriore servizio esterno di noleggio con conducente. 83 sono le auto della Provincia, di cui una blu di rappresentanza della giunta per un costo complessivo, nel 2010, circa 140 mila euro.

Di Alessandra V. Massagrande

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*