Un ingrediente che la tua crema idratante dovrebbe avere COMMENTA  

Un ingrediente che la tua crema idratante dovrebbe avere COMMENTA  

L’inverno è ufficialmente qui e aria fredda e pelle secca sono realtà quotidiane. Gli scaffali dei negozi sono pieni di creme che permettono di idratare, riparare, ammorbidire e anche “salvare” la pelle, il che sembra fantastico, ma sono realmente in grado di fare tutto questo? Dipende soltanto da quale marca di crema si sceglie di utilizzare?

Per prima cosa, è necessario dire che qualsiasi crema idratante usata in modo costante, è più efficace di qualsiasi crema di marca utilizzata saltuariamente. La coerenza è la chiave! In fondo, non ci si lava i denti soltanto quando ce li sentiamo sporchi, vero? (sarà meglio per alcuni di voi non rispondere a questa domanda) Non bisogna aspettare fino a quando la pelle è squamosa e secca per applicare una crema idratante, deve essere un’abitudine quotidiana per la cura della nostra pelle.


Con quest obiettivo fisso nella mente, bisognerebbe cercare dei particolari ingredienti nelle creme idratanti, ovvero le ceramidi, che sono molecole di lipidi (grassi). Questi lipidi contribuiscono a creare un collante, ovvero una barriera cutanea che protegge la pelle dagli agenti esterni come acqua, sostanze chimiche e radiazioni prodotte dai raggi UV. Quando la pelle manca di una protezione sufficiente diviene infatti particolarmente vulnerabile alle irritazioni. Oggi sappiamo che alcune persone con eczemi e pelli sensibili hanno un livello più basso di ceramidi e possono quindi migliorare le condizioni della loro pelle semplicemente utilizzando creme idratanti che contengano queste utilissime molecole.


Questa ricerca scientifica ha valenza per ognuno di noi, perché anche le pelli normali possono beneficiare di un miglioramento della barriera cutanea attraverso l’utilizzo costante di determinate creme.


Quindi in un certo senso sia le pubblicità che i reclami dicono la verità, non tutte le creme idratanti sono uguali e bisogna assolutamente cercarne una che contenga le benefiche molecole di ceramidi ma, soprattutto, non dimenticare di dare ogni giorno alla pelle il nutrimento di cui ha bisogno. Inoltre, qualsiasi nuovo trattamento idratante necessita all’incirca di tre settimane per sortire degli effetti, quindi non bisogna assolutamente scoraggiarsi se non si vedono risultati entro breve tempo da quando si inizia la cura.

L'articolo prosegue subito dopo


In questo modo si possono ottenere entrambe le cose, un ottimo inverno e una pelle morbida!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*