Un intero anno con il naso all’insù COMMENTA  

Un intero anno con il naso all’insù COMMENTA  

Dopo lo spettacolo della notte degli antichi pianeti che tra il tramonto e la notte dei primi di Marzo ha messo in mostra contemporaneamente Mercurio, Venere, Giove, Marte e Saturno, dopo la congiunzione tra Venere e Giove che ci ha permesso di seguire l’emozionante corteggiamento tra i due pianeti, dopo il 3 Aprile, data in cui lo stesso Venere ha brillato tra le Pleiadi, ci avviciniamo sempre più al 20 Maggio, appuntamento con L’Eclissi Solare Anulare: prima eclissi delle 4 a cui assisterà la Terra lungo tutto il 2012, osservabile solo dal Giappone, dal sud della Cina, dall’Oceano Pacifico settentrionale e dalla costa occidentale degli States.

L’ anno 2012 si farà vanto di ben quattro fenomeni analoghi: la già citata Eclissi Solare Anulare (il corpo non viene oscurato totalmente, perché più grande dell’occultatore, restando sullo sfondo con un cerchio luminoso) del 20 maggio, quella Lunare Parziale del 4 giugno, la Solare Totale del 13 novembre e, due settimane più tardi, quella Parziale Lunare del 28.


Per godere di uno di questi spettacoli l’Italia dovrà aspettare fino alla fine di novembre quando potrà osservare solo gli ultimi istanti dell’ Eclissi Parziale di Luna.

Tutte le altre volte saranno Asia, Australia e America le favorite.

Possiamo consolarci e attendere l’autunno seguendo altri fenomeni celesti: i diversi sciami meteorici che vedranno la massima attività il 21/22 aprile (Lyridi), il 5-6 maggio (Eta Aquarids), 12/13 agosto (Perseidi o Lacrime di San Lorenzo), 21/22  ottobre (Orionidi), 17/18 novembre (Leonidi) e, a chiudere l’anno, le Gemidi (13/14 dicembre).

Per i più impazienti: cominciate a godervi la Festa del Lavoro con Venere al suo grado di massimo splendore!

Una chicca finale quella del 6 giugno: osservate il sole nascere e potrete scorgere gli ultimi tratti del transito di Venere sul disco solare, pochi istanti prima di una pausa di ben 115 anni!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*