Un milione di tonnellate di rifiuti illegali, raffica di arresti

Ambiente

Un milione di tonnellate di rifiuti illegali, raffica di arresti

Avrebbero trasportato un milione di tonnellate di rifiuti illeciti in Toscana (soprattutto nel sito contaminato di Bagnoli), lucrando per decine di milioni di euro e, ovviamente, inquinando l’ambiente senza pietà. Un vorticoso giro di spazzatura che ha coinvolto metà delle regioni italiane: Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Trentino Alto Adige, Emilia Romagna, Marche, Campania, Lazio, Abruzzo e Sardegna. Complessivamente sono 61 le persone coinvolte dall’operazione Golden Rubbish (spazzatura d’oro) condotta dai carabinieri per la Tutela dell’ambiente e coordinata dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Grosseto. Sono 17 i provvedimenti cautelari emessi, tre i sequestri preventivi e venti le aziende finite nel mirino della magistratura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche