Un monumento al beato Giacomo Alberione nel centenario della fondazione della Pia Società San Paolo COMMENTA  

Un monumento al beato Giacomo Alberione nel centenario della fondazione della Pia Società San Paolo COMMENTA  

Alba – Nell’estate del 1914, don Giacomo Alberione dava origine ad Alba al primo nucleo di quella che sarebbe diventata la Pia Società San Paolo, una congregazione – che si sarebbe presto espansa in molti paesi del mondo – votata a diffondere la Parola di Dio con tutti i moderni mezzi della comunicazione sociale.

Leggi anche: Terremoto Taiwan, scossa di magnitudo 6.4. “Almeno 14 morti. Non c’è pericolo tsunami”

Nel prossimo anno si celebrerà quindi il centenario di questa importante realtà, opera di un sacerdote della nostra diocesi ora proclamato Beato che ha lasciato traccia profonda di sé nel ricordo degli albesi e nello stesso volto della città.

Leggi anche: Codacons: in arrivo una stangata da 30 milioni per le famiglie, con il caro-benzina

D’intesa con i superiori della Società San Paolo, saranno organizzate manifestazioni celebrative. Inoltre, nella piazza San Paolo appena rimessa completamente a nuovo, sul sagrato del Tempio voluto e realizzato da don Alberione per dedicarlo al Santo ispiratore della sua missione, verrà eretto un monumento al fondatore.

Per la sua realizzazione si è ritenuto di rivolgersi a giovani artisti, al fine di stimolare e favorire la loro fresca ed originale creatività. È stato quindi emanato un bando che regola il concorso per l’ideazione e l’esecuzione del monumento. Possono parteciparvi gli allievi o i diplomati negli anni più recenti dei licei artistici e delle accademie di belle arti aventi sede in Piemonte.

L'articolo prosegue subito dopo

Il testo del bando può essere scaricato dal sito www.comune.alba.cn.it

Bando di concorso per monumento a Giacomo Alberione

Il Comune di Alba e la Società San Paolo intendono erigere al beato Giacomo Alberione, nel centenario di fondazione della Pia Società San Paolo, un monumento che ne celebri la memoria.
Bandiscono pertanto il concorso di cui vengono elencate le regole.

1. Il Comune di Alba e la Società San Paolo desiderano individuare un giovane scultore o una giovane scultrice, formatisi negli istituti di istruzione artistica superiore del Piemonte, cui affidare la progettazione e la realizzazione di un’opera plastica destinata a ricordare, nel centenario della costituzione della Società, il suo fondatore beato Giacomo Alberione.

2. Il soggetto da rappresentare è lo stesso don Giacomo Alberione, apostolo dell’annuncio del Vangelo agli uomini di oggi con i mezzi di oggi, prendendo spunto dalle parole del papa Paolo VI in un’udienza del 28 giugno 1969, che ben ne tratteggiano la figura: «Eccolo: umile, silenzioso, instancabile, sempre vigile, sempre raccolto nei suoi pensieri, che corrono dalla preghiera all’opera, sempre intento a scrutare i “segni dei tempi”, cioè le più geniali forme di arrivare alle anime, il nostro don Alberione ha dato alla Chiesa nuovi strumenti per esprimersi, nuovi mezzi per dare vigore e ampiezza al suo apostolato, nuova capacità e nuova coscienza della validità e della possibilità della sua missione nel mondo moderno e con i mezzi moderni ».

3. L’opera sarà collocata in Alba, sulla piazza San Paolo, nell’area di nuovo sagrato del Tempio di San Paolo (come indicato nell’allegata planimetria) e dovrà avere le dimensioni massime di cm 100 x 100 di base e di cm 250 di altezza, compreso l’eventuale piedistallo. Poiché l’opera sarà collocata in spazio aperto, per la sua realizzazione dovranno essere impiegati materiali resistenti, che non richiedano manutenzione.

4. Possono partecipare al concorso gli iscritti ai Licei artistici piemontesi; i diplomati dei medesimi licei non prima dell’1.6.2009; gli iscritti alle Accademie di belle arti legalmente riconosciute aventi sede in Piemonte; i laureati da dette Accademie non prima dell’1.6.2009.

5. Ogni concorrente potrà partecipare con un solo progetto tridimensionale, realizzato con qualsiasi tecnica, in idonea scala ma di misure comunque non superiori a cm 60 x 70 x 50. Il bozzetto dovrà pervenire imballato in modo da non subire danni durante il trasporto. Con il medesimo imballo, al termine del concorso, verrà restituito all’autore.

6. Tutti i bozzetti dovranno essere firmati e riportare in modo chiaro e leggibile le generalità dell’autore, il suo indirizzo (anche e-mail), il suo numero telefonico. Dovranno inoltre essere indicati il titolo dell’opera, il materiale e le dimensioni al vero. Una breve relazione tecnico-descrittiva (al massimo 5.000 battute, compresi gli spazi) dovrà illustrare le motivazioni della scelta del soggetto. Infine, dovrà essere consegnata pure una simulazione grafica (formato massimo A3) della collocazione dell’opera nel suo contesto. Nella relazione dovranno essere indicati i tempi di consegna dell’opera a decorrere dall’eventuale assegnazione dell’incarico. L’opera dovrà in ogni modo essere consegnata entro e non oltre il 31 marzo 2014.

7. I bozzetti preparati per il concorso dovranno pervenire al Comune di Alba – piazza Risorgimento 1, 12051 Alba – entro le ore 12 del giorno 28 settembre 2013. sul plico dovrà essere riportata la dicitura “Bando di concorso per monumento a Giacomo Alberione”

8. Il Comune di Alba sosterrà le spese per la realizzazione dell’opera vincitrice entro un massimale di € 15.000,00.

9. I bozzetti pervenuti saranno valutati da una Giuria composta dal Sindaco di Alba, dall’Assessore alla cultura, dal Superiore di Casa madre della Società San Paolo e da due esperti.

10. Al vincitore sarà assegnato un premio di € 2.000,00. A tutti i progetti dichiarati meritevoli dalla Giuria andrà un rimborso spese di € 150,00.

11. Tutti i bozzetti pervenuti saranno esposti in Alba, in una mostra che sarà appositamente allestita.

Leggi anche

parigi-uomo-armato
Esteri

Uomo armato prende 7 persone in ostaggio, paura a Parigi

Paura a Parigi dove un uomo armato è entrato in un'agenzia di viaggi prendendo sette persone in ostaggio. E' quanto riportato dall'Afp, citando fonti della polizia e riportato sul web e sui social network: è accaduto poco fa nell'agenzia viaggi Asieland, nella zona del boulevard Massena, nel 13° arrondissement. Ci troviamo nella zona sud di PArigi, a poca distanza dalla porta d'Italia, come confermato su Twitter dalla polizia. Al momento nulla si sa in merito alle ragioni del gesto ma pare che l'uomo sia già stato autore di una rapina in passato. Avrebbe fatto irruzione nell'agenzia viaggi verso le 18.30 Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*