Italia paese per vecchi

Catania

Italia paese per vecchi

Si è un paese per ” vecchi ” l’Italia. Un paese che rimane affossato, fermo su se stesso, dove a farla da padroni sono vecchi dirigenti, in qualsiasi campo.
Senza soffermarsi molto sulla politica e chi ci governa (sarebbe troppo scontato), tutte o quasi, persone sopra i 60 anni, che si tengono legati alle poltrone, e a tutto quello che le poltrone portano di privilegi.
Il problema purtroppo non è solo nell’ambito della politica (stato, regioni, province), che sarebbe già abbastanza desolante, ma anche nelle università, per esempio, padroni “attempati”, spesso incompetenti o che si sopravvalutano, non lasciando spazi ai giovani capaci e promettenti, che per arrivare a contare qualcosa, quando va bene, devono per anni arruffianarsi il padrone. Questi sono solo due esempi, forse neanche tanto originali, i più lampanti magari, ma il troppo vecchio è un problema che si ritrova in ogni ambito della società italiana, quel che dispiace è il fatto che non si capisca il perchè di questa indifferenza disarmante per i giovani, indifferenza che in un modo o nell’altro si riflette nell’alienazione che molti di loro sperimentano, in un posto, l’Italia, che li fa spesso sentire, degli estranei indesiderati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*