Una giusta dieta previene efficacemente alle malattie oculari COMMENTA  

Una giusta dieta previene efficacemente alle malattie oculari COMMENTA  

Gli occhi non sono solo uno specchio dell’anima. Gli scienziati attualmente stanno esaminando il ruolo svolto dalle vitamine e dai minerali nella prevenzione delle malattie oculari, quali l’età  maculare senile (AMD) e la  cataratta.
La xeroftalmia patologia oculare, una comune causa di cecità nei paesi in via di sviluppo, è conosciuta per essere causato da una carenza di vitamina A, che si trova nelle fonti come la carne e verdure fresche.

In realtà, vitamine e minerali sono essenziali per la salute degli occhi, in quanto sono costantemente tenuti a contribuire a scongiurare i danni causati da raggi di luce UV.

Il professor Ian Grierson, direttore di Oftalmologia presso l’Università di Liverpool, è uno dei pionieri nella ricerca nutrizionale, dichiara: “Il mio interesse è l’AMD. Non esistono cure attualmente. L’unica soluzione è la prevenzione”.
“I principali fattori di rischio sono il sesso (le femmine sono più sensibili), l’età (più si è anziani, più è probabile che sono lo sviluppo di esso), il fumo, il peso e la  dieta. Abbiamo davvero bisogno di aumentare i livelli degli antiossidanti nei pazienti e nella popolazione in generale.”
Quindi, quali sono i nutrimenti di cui abbiamo bisogno per integrare la nostra dieta? Secondo il prof Grierson suggerisce  le vitamine A, C, E e lo zinco che può aiutare a mantenere l’occhio sano. In più i  carotenoidi e i pigmenti che si trovano naturalmente nelle piante e nelle  alghe. In particolare, la luteina e la zeaxantina tra i carotenoidi sembrano agire direttamente dannosi per proteggere la macula. Si trovano anche in abbondanza in verdure come cavoli e spinaci.

L'articolo prosegue subito dopo

Dovremmo mangiare 6 mg di luteina al giorno, ma il consumo medio è di 2 mg. “Questo è troppo basso”, continua il professore.
Ma non si può mangiare solo verdura da sola: la luteina ha bisogno di grassi per essere assorbita.
Altri nutrienti sono stati trovati per essere potenzialmente benefici, come il licopene, il pigmento rosso (che si trova nei pomodori freschi, salse di pomodoro e angurie), che ha mostrato risultati promettenti in studi sulla prevenzione del cancro alla prostata.
E ancora, gli omega-3 e gli omega-6 , gli acidi grassi essenziali che sono eccezionali per il mantenimento della salute degli occhi.
Infine gli acidi grassi essenziali che si trovano nei semi di lino, nelle noci, nei legumi e nel pesce azzurro.
Il nutrizionista Ian Marber aggiunge: “la visione notturna può essere migliorata con la vitamina A  che è presente nella frutta fresca e nella verdura.  “
Il bello è che non si richiede un cambiamento radicale. E’ stato scoperto che basta inserire  un succo con la prima colazione e alcune bacche nei  cereali, magari aggiungere insalata un panino all’ora di pranzo, e mangiare due tipi di verdure a cena per avere il perfetto apporto di vitamine e minerali necessari.

Leggi anche

About Chiara Cichero 1241 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*