Una grande Lina Sastri in scena al Teatro San Ferdinando

Cultura

Una grande Lina Sastri in scena al Teatro San Ferdinando

Napoli – “La casa di Ninetta”, scritto ed interpretato da Lina Sastri, è un lungo monologo che appare quasi come un dialogo tra madre e figlia. Ninetta, la madre di Lina Sastri scomparsa qualche anno fa, è presente come non mai, attraverso i ricordi e la sua bellissima voce, che di tanto in tanto riecheggia grazie a delle vecchie registrazioni. Lo spettacolo è come una lunga seduta di analisi in cui la Sastri compie il viaggio più lungo e difficile: quello della sua vita. Un viaggio dove racconta di sua madre, della sua famiglia, del padre assente e spesso violento, ma soprattutto racconta senza remore il suo mondo interiore. Per l’artista, che si mette a nudo completamente dichiarando le sue sconfitte, i suoi malesseri, i suoi rimorsi, i suoi rimpianti, le sue mancanze, il suo senso di inadeguatezza, non è solo una grande prova d’attrice ma anche una grande prova umana, esponendosi fino a farsi male, fino a torturarsi per non essere stata presente quando la madre malata aveva più bisogno di lei. Ninetta, che è stata donna forte affrontando la guerra e mille disagi, in vecchiaia rimane prigioniera e vittima di una lunga malattia, l’alzheimer, che le ha portato via prima la mente e poi il corpo ma che le ha fatto ritrovare quell’innocenza infantile che l’aiuta ad affrontare l’ultima parte della sua vita. Lina Sastri, forte di un innato magnetismo, innesca durante lo spettacolo una serie di emozioni forti riuscendo a comunicare direttamente con lo spettatore, che riconosce il dolore vero, autentico e profondo della protagonista.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...