Unioni civili al via in Senato COMMENTA  

Unioni civili al via in Senato COMMENTA  

Registro Unioni Civili (Fonte: ecodibergamo.it)

Il testo 2081 di Monica Cirinnà che prevede le unioni tra coppie dello stesso sesso è stato incardinato oggi in Senato. Già ieri sera era stato deciso di iniziare la discussione alle nove e trenta di questa mattina. A causa della mancanza del numero legale a Palazzo Madama, la seduta è stata rinviata di mezzora, iniziando così alle dieci. In meno di dieci minuti, in cui sono intervenuti prima Palma e poi Malan e Giovanardi, la presidenza del Senato ha incardinato il testo, passando poi agli altri lavori all’ordine del giorno.


Il senatore di Forza Italia e Presidente della II Commissione Nitto Palma ha sottolineato l’inutile ostruzionismo delle opposizioni che hanno proposto migliaia di emendamenti con il solo scopo di bloccare il disegno di legge in Commissione Giustizia al Senato, ricordando che la Commissione Bilancio aveva affermato che i fondi per la copertura delle pensioni ci sono. Di tutt’altro parere sono stati invece Malan e Giovanardi, i quali hanno giudicato come incostituzionale la legge, la quale è stata portata in Senato senza una giusta discussione, violando anche i regolamenti.


Una volta concluse le dichiarazioni, il disegno di legge è considerato incardinato al Senato. Ora, la discussione riprenderà tra venti giorni per permettere al Governo e all’aula di iniziare i lavori per la Legge di Stabilità, la quale deve per legge essere discussa da domani.

Conclusa, riprenderanno i lavori sul testo 2081 che secondo i calcoli dovrebbe essere approvato a novembre in Senato e dalla Camera dei Deputati entro dicembre o gennaio del prossimo anno.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*