Università in crisi, 58 mila iscritti in meno COMMENTA  

Università in crisi, 58 mila iscritti in meno COMMENTA  

Università italiana in declino. Secondo studi recenti di statistica, è stato calcolato che nell’arco degli ultimi dieci anni ci sono stati esattamente 50 mila iscritti in meno. Gli studi hanno un costo che oggi non si riesce più a sostenere. Il calo degli studenti è forse il risultato di un periodo di profonda crisi con l’aggiunta di uno Stato che non incentiva l’istruzione e con il rischio di ottenere giovani poco preparati.

Leggi anche: Caritas: giovani più poveri degli anziani


Analizzando i numeri, emergono dati preoccupanti. Infatti, gli immatricolati sono scesi da 338 mila con riferimento all’anno accademico 2003 e2004 a280 mila con riferimento gli anni 2011 e2012.

Leggi anche: È crisi delle fotocamere digitali

Inaltre parole, sono circa 58 mila studenti in meno che in punti percentuali si traducono nel -17%.

Leggi anche

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l'affitto
Economia

Italia in bolletta: il 60% non paga il mutuo o l’affitto

In Italia aumentano le famiglie che non riescono a pagare la rata del mutuo e dell'affitto. Il numero di chi non arriva fine mese ha toccato il picco massimo degli ultimi 11 anni.   Circa il 5,4% delle famiglie italiane non paga regolarmente la rata del mutuo o la quota dell’affitto. Sempre più italiani  in `bolletta´, un valore che è cresciuto notevolmente e che nel 2015 ha raggiunto il livello massimo del decennio. Questi i risultati dell'indagine all'Istat sulle condizioni di vita, un indagine che evidenzia chiaramente che il 60% degli italiani fa fatica a effettuare regolarmente i pagamenti e Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*