Uno sguardo alla storia del giorno di San Patrizio da una prospettiva religiosa

Guide

Uno sguardo alla storia del giorno di San Patrizio da una prospettiva religiosa

 

Ogni anno, il 17 Marzo, viene celebrato in Irlanda il giorno di San Patrizio, patrono del paese. Molti non vanno oltre il vestirsi di verde, bere birra verde, e guardare le parate, per cercare di capire il vero significato di questo giorno. Tradizionalmente un santo si celebra il giorno dell’anniversario della sua morte, che dovrebbe essere un giorno di riflessione sulla sua vita. Ogni santo ha la sua festività, anche quelli di cui non si conosce la data della morte. Questo è il caso di san Patrizio.

Nell’anno 405, Patrizio aveva circa 16 anni. Venne rapito dalla Scozia per essere fatto schiavo in Irlanda. A quel tempo l’Irlanda era una terra pagana. A Patrizio era stata insegnata la fede Cristiana sin dai primi giorni della sua nascita, da suo nonno, un prete. La fede lo aiutò durante gli anni della sua schiavitù. Poichè doveva custodire le pecore del suo padrone in Irlanda, passava la maggior parte del tempo in preghiera.

Infine, Patrizio riuscì a scappare e a ritornare a casa.

Patrizio, divenuto vescovo, ritornò in Irlanda a 40 anni. Un altro missionario, Palladius, era andato in Irlanda circa 5 anni prima di lui, ma il suo viaggio non ebbe successo. Il tempo trascorso da Patrizio come schiavo gli fornì una certa familiarità con il sistema dei clan irlandese, così riuscì ad avere successo e convertì prima i capi. Questi ultimi avrebbero poi diffuso la fede al loro clan, che avrebbe acconsentito se il capo lo desiderava.

Durante i suoi viaggi sull’isola, Patrizio riuscì a convertire la maggior parte dei clan. L’Irlanda divenne presto uno dei maggiori centri Cristiani in Europa. Molti considerarono il lavoro di Patrizio come straordinario poichè l’Irlanda era considerata un luogo che non avrebbe mai abbandonato il culto pagano.

Il giorno di San Patrizio viene celebrato dalla Chiesa Cattolica in Irlanda. E’ un giorno santo e serio.

La Chiesa d’Irlanda lo osserva seguendo dei programmi liturgici e con il permesso di sospendere la Quaresima.

Fino al 1970 era illegale per i pub essere aperti in questo giorno. Poi nel 1995, questo giorno è stato visto come un modo di promuovere tutto ciò che è Irlandese nel mondo. Oggi le celebrazioni che hanno luogo in questo giorno, più che festeggiare la vita di quest’uomo sono una ragione in più per fare festa in Irlanda e nel mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...