Uomini, attenzione a lei non piace un viaggio “troppo” a sorpresa

Voli e Trasporti

Uomini, attenzione a lei non piace un viaggio “troppo” a sorpresa

Di solito, quando le donne ricevono una sorpresa dal partner, ne sono ben felici e spesso restano stupite da quello che il compagno dimostra di saper progettare.
Questo però non sempre è vero: regalare una fuga romantica, infatti, potrebbe essere addirittura controproducente. E’ quanto emerge da un’indagine condotta da British Airways su circa 2.000 donne inglesi, secondo cui il 60% di loro odia i viaggi a sorpresa che, giungendo all’ultimo minuto, rendono i preparativi frenetici e stressanti.

E’ stato infatti rilevato che le donne hanno bisogno almeno di 7 giorni e 11 ore soltanto per prepararsi adeguatamente al viaggio e per goderselo in tutta tranquillità. A questo vanno poi aggiunte, come minimo, 3 sessioni di shopping, fondamentali per acquistare tutto il necessario per la partenza: come rilassarsi in vacanza se non c’è nel beauty-case la giusta crema idratante o il rossetto intonato all’outfit del giorno?

Spesso per gli uomini, interpretare le dinamiche della mente femminile equivale a risolvere un rebus. E così, regalare una gita fuoriporta alla propria donna 24 ore prima della partenza, anziché essere un gesto gradito e sorprendente, si trasforma in un boomerang inaspettato.
Purtroppo per loro, un quinto delle intervistate ha infatti affermato che lo scarso preavviso rovina il gusto dell’organizzazione, fase fondamentale e irrinunciabile per ogni donna: del resto, la preparazione della valigia, l’acquisto degli ultimi prodotti indispensabili e la gestione degli impegni precedentemente presi rendono i giorni pre-partenza carichi di stress.

Stress che si moltiplica nel momento in cui, una volta arrivati a destinazione, lei scopre di aver dimenticato a casa ‘quel vestito perfetto per l’occasione’, quella scarpa comoda e sempre di moda o quel paio di guanti morbidi e avvolgenti: secondo i risultati dell’indagine, uno shock di questo tipo ha rovinato anche le più romantiche delle fughe ad almeno il 25% delle intervistate e, presumibilmente, anche ai relativi partner. La ricerca mette infatti in risalto che, per vivere serenamente i giorni di vacanza, ogni signora ha bisogno di portare con sé almeno 9 outfit, da poter alternare tra loro liberamente e senza pensieri.

Insomma, anche un breve weekend richiede un’accurata pianificazione da parte del gentil sesso.
“Questo studio sottolinea come sia di fondamentale importanza per le donne la preparazione prima della partenza”, ha dichiarato Abigail Comber, Responsabile dei brand per British Airways. “Quello che la ricerca ha portato alla luce è che le signore ritengono che anche la fase di preparazione sia un momento di cui godere e grazie al quale iniziare a proiettarsi con la mente nella meta prescelta. Le donne, quando partono, vogliono essere assolutamente sicure di tutto ciò che hanno con sé e di tutto ciò che lasciano a casa, evitando qualsiasi tipo di dimenticanza”.

Un ulteriore fattore di pressione che influisce negativamente sulle donne in fase di partenza è la limitazione imposta da numerose compagnie aeree sul peso del bagaglio. Questo infatti costringe a lasciare a casa parti di guardaroba che, al contrario, si sarebbero volute portare con sé.


Volando con British Airways, però, le donne avranno un pensiero in meno: la compagnia, infatti, consente il trasporto di un bagaglio registrato che può pesare fino a 23 kg, al quale si possono aggiungere il bagaglio a mano e la propria borsa
(per maggiori info: www.britishairways.com/travel/bagcabin/public/it_it#).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...