Uomini e Donne, ex tronista finisce in manette: ecco cosa ha detto

Gossip e TV

Uomini e Donne, ex tronista finisce in manette: ecco cosa ha detto

tronista

Nello scorso mese l'arresto, negli scorsi giorni riaperta la questione a Pomeriggio 5 dove si è letta una lettera scritta dal carcere dall’ex tronista

Era arrivata già qualche settimana fa la notizia dell’arresto di un ex tronista di Uomini e Donne. La persona in questione era Alessio Lo Passo, che aveva partecipato alla trasmissione sia come corteggiatore che come tronista. Prima Lo Passo era riuscito nel suo primo ruolo, scelto da Giulia Montanarini nell’edizione del 2011, poi era passato al nuovo ruolo. La notizia aveva scatenato clamore tra gli spettatori di Uomini e Donne. Le cause non erano inizialmente note e sono state svelate solo in un successivo momento. L’arresto era avvenuto a fine aprile, mentre l’ex tronista si recava insieme a Lele Mora e Guendalina Canessa all’inaugurazione di un nuovo locale a Monza, come ospite speciale. Sono state svelati ulteriori dettagli sui motivi dell’arresto.

La vicenda inizia già nel 2014, nel mese di settembre. Lo Passo vuole sottoporsi ad un esame chirurgico, è interessato ad effettuare una rinoplastica. Per far ciò si rivolge ad un chirurgo plastico.

L’operazione sembrava essere andata a buon fine, almeno nelle fasi iniziali. Dopo appena una settimana, infatti, ad un controllo di routine, il chirurgo nota una depressione ossea nell’area operata. A quel punto chiede all’ex tronista se per caso il naso avesse subito traumi. Lo Passo nega in modo categorico. Il medico, convinto di quanto detto, fa delle semplici ricerche e scopre tramite Internet di un video in cui l’ex tronista, nella trasmissione Pomeriggio 5, rivela di aver litigato all’esterno di un locale e fatto a botte con un ragazzo.

Dopo tre mesi dall’operazione, il cassanese ritornò dal medico, chiedendo indietro i 57 mila euro che il chirurgo plastico aveva richiesto per l’operazione. Il tutto con un atteggiamento minaccioso, intimidatorio nei confronti del medico. Quest’ultimo denunciò Lo Passo e da lì sono state aperte delle indagini. Un lungo processo si è protratto dall’inizio del 2012, processo che ha portato l’ex tronista a essere arrestato e condannato a tre anni di reclusione.

Sono arrivate negli scorsi giorni, nella trasmissione Pomeriggio 5, le parole di chi ha vissuto con il cassanese i momenti dell’arresto, ossia Guendalina Canessa.

Insieme a Karina Cascella e gli ex tronisti Karim Capuano e Costantino Vigliano, si è parlato nuovamente del tema, e la Canessa ha raccontato la vicenda. In particolare, è stata letta una lettera di Lo Passo in cui l’ex tronista descrive la sua attuale situazione. In questa si legge: “E’ un momento terribile. Non ho fatto niente di quello che mi accusano, mi dispiace per mia mamma. Siamo in 3 in una piccola cella e siamo trattati come animali. Sono senza coperte e dormo in terra.”. La lettura ha suscitato, ovviamente, estremo stupore nel pubblico della trasmissione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche