Uomo chiede di essere portato in cella a causa della nuora

Cronaca

Uomo chiede di essere portato in cella a causa della nuora

12

Per qualcuno la prigione non è così terribile, o forse è più terribile la convivenza famigliare. Anni fa un uomo di 65 anni è stato condannato a 3 anni e mezzo di carcere per avere aggredito la moglie; aveva però ottenuto i domiciliari perché il giudice aveva accolto l’argomentazione della difesa, che affermava che l’aggressione era stata la conseguenza di avere trovato la moglie a letto con l’amante. I domiciliari dovevano essere scontati dall’uomo a casa del figlio, ma la convivenza con la nuora si è dimostrata problematica sin dall’inizio, la donna è arrivata a nascondere al suocero il latte per la colazione, così l’uomo esasperato si è presentato ai Carabinieri con tanto di valige chiedendo di tornare in cella. Considerata questa una “evasione” all’uomo sono stati aggiunti due mesi di reclusione da trascorrere in carcere. Chissà se poi sarà riuscito a rimanere in prigione anche per i 3 anni successivi così da scontare tutta la pena?

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche