USA: anche Donald Trump per la Casa Bianca COMMENTA  

USA: anche Donald Trump per la Casa Bianca COMMENTA  

Le primarie repubblicane in vista delle prossime elezioni presidenziali degli Stati Uniti promettono di essere una sfida a tutto tondo.

Dopo l’annuncio della candidatura a presidente USA di Jeb Bush di pochi giorni fa, è arrivato ieri quello di un altro personaggio pubblico dal cognome molto noto. Solo che, in questo caso, il cognome non è noto perché appartenente a predecessori celebri, ma per essere quello dell’uomo che, forse più di tutti, incarna lo spirito e l’idea del grande miliardario americano: Donald Trump.


Business man, scrittore, presentatore televisivo, amministratore delegato della corazzata dell’immobiliare dal nome Trump Organization, Donald Trump non ha certo bisogno di presentazione, specie per il pubblico americano, abituato al suo modo di vivere audace e eccentrico.


In molti lo stimano. Più volte, in passato, era stata annunciato il suo ingresso in politica, senza un vero seguito: adesso, invece, sembra proprio essere la volta buona.


Ieri, dal suo quartier generale di Manhattan, la Trump Tower (per meglio dire: da ‘una’ delle Trump Tower), ha lanciato la sua auto candidatura, svelando, con una frase, la sua idea di presidenza USA: “l’America ha bisogno di un vero leader, di un leader forte”. Come dire che, finora, non è stato così né fra i candidati repubblicani, né, men che meno, fra quelli democratici (anche se, in questo caso, salvo che i sondaggi non diano risultati disastrosi, la candidatura alla presidenza di Hillary Clinton sembra cosa certa), né, cosa più ovvia di tutti, nel caso dell’attuale presidente.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*