Usa: Scandalo all’aeroporto, operatore si masturba davanti al body scanner

Esteri

Usa: Scandalo all’aeroporto, operatore si masturba davanti al body scanner

Il fatto è successo sabato 3 marzo al Denver International Airport, Colorado.

L’operatore,Joseph Allegria, al passaggio dentro il body scanner da parte di una squadra femminile di softball, ha pensato bene di non svolgere il suo normale compito giornaliero, ovvero assicurarsi che ognuno dei passeggeri non sia munito di oggetti pericolosi, ma ha cominciato a muovere la sua “manina” su e giù dentro la tasca dei pantaloni, fino ad arrivare a mugolare per l’eccitazione.

Uno dei passeggeri in attesa di accedere al body scanner, Jeb Witness, ha raccontato la vicenda come la situazione più disgustosa e stupida mai vista prima.

Avvertiti immediatamente i responsabili dell’aeroporto, l’ operatore fu portato via di peso e i passeggeri furono costretti anche a notare un vistoso rigonfiamento all’altezza del cavallo dei pantaloni del “mister Allegria”.

Precisando che il body scanner, attualmente in uso da circa un anno, è l’unico strumento valido per smascherare malintenzionati e criminali , si presume che gli operatori siano li apposta per evitare stragi e non per un gioco personale di scopofilia . Appunto, si presume…

Francesco Alessandro Sereni

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche