Usa, tre ragazzi sparano e uccidono per gioco

Cronaca

Usa, tre ragazzi sparano e uccidono per gioco

Non sapevano come passare la serata e combattere la noia di giorni tutti uguali. In Oklahoma tre ragazzi di 17, 16 e 15 anni hanno sparato alle spalle di uno studente universitario australiano che stava facendo jogging. Il giovane, che aveva vinto una borsa di studio perché era un bravo giocatore di baseball, è stato trovato morto a Duncan, la cittadina dove stava appunto studiando, a circa ottanta chilometri da Oklahoma City. Il tragico episodio è avvenuto domenica scorsa. Christopher Lane, questo il nome del povero studente, stava facendo jogging nei pressi della casa della fidanzata.

Ad un certo punto ha incrociato i tre ragazzi a bordo di una macchina che lo hanno inseguito per sparargli dietro. Hanno poi confessato di aver scelto a caso la loro vittima, e di averlo colpito per gioco, per divertimento. Più tardi la macchina è stata rintracciata in un parcheggio, con dentro i tre assassini. Anche se ancora minorenni, i tre saranno processati come se fossero adulti, così come previsto solo in alcuni casi dalla legge americana.

I tre rischiano la pena di morte con l’accusa di omicidio di primo grado.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche