Utilizzo di Dropbox COMMENTA  

Utilizzo di Dropbox COMMENTA  

Dropbox è un servizio di archiviazione online in grado di sincronizzare file tra più computer e smartphone. Il pacchetto di abbonamento Basic è gratuito e offre 2GB di archiviazione. Il Pro 50 abbonamento costa 9,99 dollari al mese per 50 GB, e il Pro 100 offre 100GB per $ 19,99 al mese. Dropbox crea una cartella apposita dove gli utenti possono aggiungere e rimuovere i file archiviati online.

Leggi anche: Dropbox Business: costo e opinioni

Archiviazione
I dischi rigidi sono vulnerabili ai rischi naturali. Un disco rigido danneggiato può perdere i dati. Dropbox memorizza i file on-line e al sicuro da tutto ciò che rovina il computer.

Leggi anche: Dropbox: come funziona e download


Sincronizzazione dei file
Lavorare su più computer può rendere difficile l’organizzazione. I file memorizzati attraverso Dropbox si aggiornano come gli utenti li modificano e salvano, quindi un documento salvato su un computer tramite Dropbox apparirà come modificato su un altro computer o smartphone.


Condivisione dei file
Perché Dropbox sincronizza i file tra più computer, si ha accesso agli stessi file anche da postazioni remote. Se gli altri membri non hanno Dropbox, la persona con Dropbox può e creare collegamenti a Internet ai file archiviati in Dropbox e quindi copiare e incollare i link in email e messaggi istantanei.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Windows Store.
Tecnologia

Windows Store non scarica app: cosa fare

Download bloccati per motivi imperscrutabili: cosa fare quando il mai particolarmente munifico Windows Store non scarica le app? Ecco alcuni suggerimenti. Nella maggior parte dei casi, gli utenti di sistemi operativi come Windows o Android, ma anche di i normali possessori di un PC, per i loro acquisti telematici di software "utile", preferiscono andare a colpo sicuro su prodotti certificati e dalla verificata e verificabile reputazione. Ecco perché le principali fonti di aggiornamento di app e software rimangono i negozi online "ufficialmente riconosciuti", come Google Play o Windows Store. Per quanto riguarda quest'ultimo, tuttavia, c'è da registrare un bug alquanto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*