Milano, vaccini: radiato altro medico anti-vaccinazioni pediatriche

Milano, vaccini: radiato altro medico anti-vaccinazioni pediatriche

Milano

Milano, vaccini: radiato altro medico anti-vaccinazioni pediatriche

dario-miedico

Dario Miedico è stato radiato oggi dall'Ordine dei medici di Milano.

Un epidemiologo molto attivo nel Comilva è stato radiato dall’Ordine dei medici di Milano. Lo si apprende da fonti interne all’Ordine dei medici.

Il problema è davvero preoccupante, c’è una eccessiva diminuzione del numero dei bambini vaccinati anche in Lombardia, e naturalmente, già dallo scorso luglio, la Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo) si è mobilitata contro i dottori che sconsigliano i vaccini, arrivando a radiarli dall’Albo.

Il dottor Roberto Gava era stato radiato nei mesi scorsi dall’Ordine di Treviso ed oggi è toccato a Dario Miedico.

Noto per le sue apparizioni televisive e per la sua vicinanza al Coordinamento del movimento italiano per la libertà di vaccinazione ha sempre dichiarato:La mia posizione non è contro le vaccinazioni ma contro l’obbligo di legge. Sono per la libertà di scelta ma soprattutto sono per una corretta informazione che consenta alle famiglie di scegliere consapevolmente fra rischi e benefici ed infine sono per garantire il risarcimento a chi ha optato comunque per la vaccinazione e ne ha subito gli effetti avversi”.

Questa era”corretta”informazione secondo l’epidemiologo.

In alcuni post su Facebook, l’ex-medico scriveva: “Non è vero che sono contrario ai vaccini. Ma sono fortemente critico rispetto alla mancata informazione, soprattutto sulle possibili reazioni avverse. Ritenevo che il tempo dei processi alle streghe fosse stato in qualche modo superato”.

L’Ordine aveva aperto un’istruttoria lo scorso dicembre,quando Miedico in un convegno e anche nei successivi continuava a sostenere le sue tesi, secondo le quali i vaccini portano molti rischi e pochi benefici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche