Vaccino in gravidanza

Infanzia

Vaccino in gravidanza

Contrarre l’influenza in gravidanza comporta un aumento del rischio di complicazioni. Il virus influenzale non ha effetti diretti sullo sviluppo del feto come, per esempio accade col virus della rosolia, ma può debilitare l’organismo della futura mamma e, di conseguenza nuocere al benessere del nascituro. In base a quanto detto la vaccinazione è proprio per questo raccomandata e offerta gratuitamente alle donne che all’inizio della stagione epidemica si trovino nel secondo o terzo trimestre di gravidanza. Il periodo indicato per la vaccinazione va dai primi di Novembre a Dicembre inoltrato, la protezione si sviluppa dopo due settimane dall’iniezione e si mantiene per circa sei mesi, considerando che l’apice dell’influenza tocca il periodo di Gennaio- Febbraio. L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di eseguire il vaccino in modo sistematico per le donne in gravidanza, in quanto non ci sono effetti collaterali.Ovviamente se il vostro ginecologo non ve l’ha consigliato il vaccino,potreste parlarne e decidere insieme su cosa sia più indicato per voi!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche