Valentino Rossi: all’ospedale rubata la radiografia della sua gamba

Sport

Valentino Rossi: all’ospedale rubata la radiografia della sua gamba

Campione
Valentino Rossi

Rubata la radiografia di Valentino Rossi dopo l’incidente avvenuto il 31 agosto scorso ad Ancona: il referto sarebbe finito sui social, ha denunciato la struttura sanitaria.

L’episodio

Foto del campione

Valentino Rossi è stato coinvolto suo malgrado in una vicenda che può essere definita surreale, infatti presso gli “Ospedali Riuniti” di Ancona Torrette è stata rubata una sua radiografia, effettuata dal campione di MotoGP dopo l’incidente avuto dal campione nella zona di Urbino il 31 agosto scorso, che gli ha causato la frattura di tibia e perone della gamba destra – classificata in gergo medico come una lesione ordinaria -.

Il pilota

A rubarla sarebbe stato, tra il 1° e il 2° settembre, uno dei circa 3mila dipendenti della struttura sanitaria, che le autorità stanno cercando di individuare. L’incresciosa vicenda ha talmente indignato, che c’è chi ha parlato di “pornografia radiologica”. A quanto si apprende da un articolo su Il Resto del Carlino, il ladro sarebbe entrato con la propria password nell’archivio digitale che conteneva il referto e avrebbe scaricato quest’ultimo, per poi farlo andare a finire sui social network. Ciò avrebbe fatto partire l’indagine, con gli “Ospedali Riuniti” che hanno presentato denuncia alla Procura anconetana e ha delegato la Polizia Postale – come confermato dalla dirigente, Cinzia Grucci – di individuare il responsabile dell’azione, che pure avrebbe dovuto tenere conto del fatto che ogni operazione sul computer dell’ospedale viene registrata, per risalire al responsabile.

La lastra del Dottore potrebbe essere stata eseguita all’Ospedale di Urbino – dove Valentino era stato inizialmente trasportato al Pronto Soccorso verso la mezzanotte tra il 31 agosto e il primo settembre -, per poi essere trasferita per un consulto secondo la prassi a quello dell’altro capoluogo marchigiano – dove il campione di motociclismo era in cura nel reparto di ortopedia, dove per lui è stato deciso un intervento chirurgico, eseguito dal primario, Dottor Raffaele Pascarella -.

Intanto il pilota della Yamaha sta continuando la riabilitazione – dall’ospedale è uscito in sedia a rotelle, con la gamba fasciata e le stampelle, ma ha evitato di incontrare i giornalisti -. A causa dell’infortunio ha già saltato il Gran Premio di San Marino e purtroppo si prevede che non potrà partecipare neanche al Mondiale.

Sette anni fa altra doppia frattura

Altro infortunio

Nel giugno del 2010 Valentino Rossi aveva già riportato una doppia frattura a tibia e perone della gamba destra durante un allenamento al Mugello e ha dovuto essere operato: 3 ore di intervento in anestesia locale eseguito presso il Cto di Firenze dal professor Roberto Buzzi, primario del reparto di Traumatologia, con una prognosi di 4 o 5 mesi di stop dall’attività sportiva.

Neanche in questo caso si prevede un breve recupero, ma Valentino ha dichiarato che avrebbe fatto il necessario per “tornare in pista il più presto possibile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche