Valentino Talluto, sieropositivo hiv: rinviato a giudizio COMMENTA  

Valentino Talluto, sieropositivo hiv: rinviato a giudizio COMMENTA  

Valentino Talluto sieropositivo
Valentino Talluto sieropositivo

Valentino Talluto, il trentenne che infettò volontariamente 30 donne con il virus dell’ Hiv, rischia vent’anni di carcere.

Valentino Talluto, il trentenne che corteggiava le sue vittime sui social network e poi le infettava volontariamente con il virus dell’ Hiv è stato rinviato a giudizio e rischia di farsi vent’anni di carcere. Oltre ad aver contagiato ben 30 donne è stato infettato anche un bambino, figlio di una delle donne in questione. Oggi finalmente è arrivato da parte della Procura di Roma il fatidico rinvio a giudizio con l’accusa di epidemia dolosa. Il prossimo 2 Marzo si terrà il processo in Corte d’Assise. Lo stesso Talluto aveva richiesto il giudizio abbreviato per esaminare il suo stato di salute ma il giudice dell’udienza preliminare non ha accolto la sua richiesta optando per il giudizio ordinario.


L’uomo definito “l’untore”, rischia una reclusione di almeno vent’anni dato che tra il 2006 e il 2015 ha messo a rischio la salute e l’esistenza di numerose donne attraverso i rapporti sessuali.

Valentino Talluto ha ingannato le sue vittime mentendo sulla sua sieropositività e praticando con loro rapporti non protetti.  Lo scorso dicembre era finito in carcere dopo essere stato denunciato da una delle donne che aveva scoperto di essere stata contagiata.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*