Valeria Marini e Berlusconi: se dovessi entrare in politica lascerei tutto per prepararmi al meglio COMMENTA  

Valeria Marini e Berlusconi: se dovessi entrare in politica lascerei tutto per prepararmi al meglio COMMENTA  

20120705-123303.jpg

Il quotidiano Libero ha intervistato Valeria Marini in occasione delle riprese del suo prossimo film “E io non pago”. Il titolo di per sé ha qualcosa di politico ma, è solo un’impressione.

Anche di politica si è parlato con la Marini: «Ci sono solo tasse da pagare e meno lavoro. Bisognerebbe dare agli italiani una realtà migliore». Che dire, è una “fine” analisi politica.

«Fare politica è una missione importante che non si può improvvisare. Se dovessi pensarci, sarei la prima a lasciare tutto per prepararmi nel modo migliore. La sua devozione in Silvio Berlusconi è testimoniata dalle sue parole: «La rinnovo a Berlusconi.

Prima c’era un clima diverso, si voleva costruire. Quando è caduto il Governo al nostro Presidente sono state date tutte le colpe, senza riflettere che i problemi erano ancora quelli della prima Repubblica.

L'articolo prosegue subito dopo

Ha cercato di risolverli nelle varie legislature e per l’Italia ha fatto tanto»

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*