Varese-Pescara: le probabili formazioni

Calcio

Varese-Pescara: le probabili formazioni

Anticipo dell’anticipo in Serie B: la due giorni pre-pasquale si apre giovedì sera con un delicato Varese-Pescara. Scontro d’alta quota tra due delle squadre capaci di esprimere il miglior gioco della stagione ma questa volta all’Ossola non ci sarà spazio per lo spettacolo. Le ultime, impreviste sconfitte subite sabato scorso impongono tanto a Maran quanto a Zeman di tornare rapidamente alla vittoria, pena la messa in discussione di obiettivi che sembra(va)no alla portata. Una squadra vuole i playoff, l’altra vorrebbe evitarli.

Varese: viste le difficoltà incontrate in questa stagione in casa, contrariamente alla marcia trionfale della scorsa stagione, lo scivolone di sabato a Castellammare ha sorpreso ancor di più. Squadra apatica e spenta, quella di Maran, travolta sul piano del ritmo. Problemi di condizione? Forse no, ma la risposta si avrà già giovedì sera al cospetto di un avversario che fa della corsa la propria arma migliore.

L’emergenza però non induce a pensare positivo: l’unica buona notizie è il ritorno di Kurtic, ma i guai arrivano dalle fasce. Marcherà visita infatti quasi l’intera batteria di esterni, da Pettinari, fuori per il resto della stagione causa i problemi cardiaci, allo squalificato Zecchin fino a Rivas, bloccato da un edema alla coscia. Rimane il solo Nadarevic che agirà a sinistra: dalla parte opposta ballottaggio tra l’adattato Pucino e De Luca. Maran, ancora squalificato e sostituito in panchina dal vice Maraner, è comprensibilmente preoccupato vista l’importanza del gioco sulle fasce soprattutto davanti ad una squadra come Il Pescara. Davanti è sicuro del posto solo il rientrante Neto Pereira: per l’altra maglia è ballottaggio tra Plasmati ed un Granoche alquanto deludente nelle ultime settimane. Indisponibili: Carrieri, Corti, L. Pettinari, Momentè, Rivas. Squalificati: Zecchin.

Pescara: messa forzatamente da parte la commozione per la scomparsa di Franco Mancini, Zeman guarda avanti. Il futuro si annuncia nebuloso perché al netto della situazione psicologica, anche sabato scorso contro il Bari si è visto un Pescara lontano parente di quello di inizio 2011.

Lento nel proporre gioco e soprattutto nei movimenti senza palla degli attaccanti, è come se la squadra stesse subendo un calo atletico, del tutto imprevisto considerando le abituali rinascite primaverili delle squadre del boemo. Ma qualcosa potrebbe essere cambiato nella preparazione visto che in inverno non si sono notati gli altrettanto consueti letarghi di una squadra che ha sempre corso più degli altri. La A diretta è ancora vicina ma bisogna invertire la tendenza soprattutto in trasferta dove i biancoazzurri hanno vinto solo una delle ultime tre gare disputate. Per Varese mancheranno solo lo squalificato Zanon e l’infortunato Kone, oltre ai lungodegenti Bacchetti e Martin: al posto del primo giocherà Bocchetti con spostamento a destra di Balzano mentre l’ivoriano sarà rimpiazzato da Cascione, al rientro dalla squalifica. Davanti conferma per il tridente, in attesa che Insigne torni a distillare magìe. Indisponibili: Bacchetti, Martin, Kone. Squalificati: Zanon.

Probabili formazioni. Varese: Bressan; Cacciatore, Troest, Terlizzi, Grillo; Pucino, Kurtic, Damonte, Nadarevic; Granoche, Neto Pereira.

Pescara: Anania; Balzano, Romagnoli, M. Capuano, Bocchetti; Nielsen, Verratti, Cascione; Sansovini, Immobile, Insigne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche