Varsavia: Alla Scoperta del Museo del Ghetto

Viaggi

Varsavia: Alla Scoperta del Museo del Ghetto

Varsavia celebra i settant’anni dell’ insurrezione del ghetto contro i nazisti aprendo un museo dedicato agli ebrei polacchi.

Un’iniziativa che vuole riportare in primo piano un’eredità culturale millenaria, offuscata dagli orrori dell’Olocausto, e del collaborazionismo.

L’edificio, che verrà aperto ufficialmente venerdì, è una struttura in vetro costruita sul luogo dove sorgeva il ghetto e dove, nel 1943, un piccolissimo esercito di ebrei, circa un centinaio si ribellò contro l’occupazione tedesca, lottando disperatamente per la sopravvivenza nell’attesa dell’arrivo dei Russi, che però, alle porte della città, li guardarono morire.

Il museo, che vuole ricordare la cultura ebraica anche e soprattutto prima del ghetto, istituito dagli occupanti nel 1940, ha una superficie di quattromila metri quadri ed è diviso in otto sale tematiche. È stato realizzato sul progetto degli architetti finlandesi Rainer Mahlamaeki e Ilmar Lahdelma.

Sponsorizzahettoto da donatori privati, da fondazioni tedesche, dal governo polacco, dalla città di Varsavia e dall’Ue, è costato 50 milioni di euro.

lotta

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche