Vasto: casa per anziani era lager, gli arresti COMMENTA  

Vasto: casa per anziani era lager, gli arresti COMMENTA  

casa di cura arcobaleno
casa di cura arcobaleno

Anziani picchiati e umiliati, arrestati i titolari della casa dell’orrore.

Arrestata la coppia che gestiva la casa di riposo Arcobaleno di Vasto, paesino abruzzese nella provincia di Chieti. 

I due sono stati arrestati con accuse molto pesanti, l’ipotesi anche di aver causato la morte di un anziano. I due sono stati trattenuti con l’accusa di «concorso in maltrattamenti, lesioni volontarie, aggravate perché seguite dalla morte della persona offesa, e abbandono di incapaci con le aggravanti di aver agito per futili motivi e aver adoperato sevizie».


Le violenze sono state documentate dalla presenza di telecamere nascoste. Gli anziani sono stati sottoposti a continui maltrattamenti fisici e umiliazioni morali. Erano costretti in condizioni pessime. Vivevano in un clima di terrore. 

L’indagine ha preso inizio nello scorso mese di Aprile dopo alcune segnalazioni e si è conclusa solo a Luglio.


Carmela G. di 48 anni e il convivente Lucio R. di 58 hanno avuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. La struttura è sotto sequestro preventivo.


I due ora dovranno rispondere dei reati di concorso in maltrattamenti, lesioni volontarie e aggravate dell’essere il fatto seguito dalla morte della persona offesa, e abbandono di incapaci con le aggravanti di aver agito per futili motivi e aver adoperato sevizie.

L'articolo prosegue subito dopo


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*