Vendola: Indagato perché?

Politica

Vendola: Indagato perché?

Il leader di SeL, Nichi Vendola, sulle indagini che lo hanno parzialmente coinvolto, ha dichiarato: “Ho ricevuto questa mattina l’avviso di conclusione delle indagini relativamente ad una inchiesta specifica che riguarda il concorso per il primario del reparto di chirurgia toracica dell’ospedale San Paolo di Bari. Il concorso fu vinto dal prof. Paolo Sardelli.
Vengo in qualche maniera accusato di aver favorito la nomina di chi oggi è considerato una delle piu importanti autorità scientifiche a livello europeo e di chi ha il merito di aver trasformato un reparto che non c’era in un reparto di assoluta eccellenza, un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale. L’accusa che mi viene mossa si basa soltanto ed esclusivamente sulle dichiarazioni rese da una persona che ha motivi di rancore nei miei confronti, dalla dott.ssa Lea Cosentino, cioè dalla principale protagonista delle inchieste sulla malasanità.
Persona che io ho licenziato all’inizio del suo coinvolgimento nelle inchieste e che ora si rivolge con molto malanimo nei miei confronti e nei confronti della Regione, chiedendo di essere risarcita per tre milioni di euro.

Io posso dire con assoluta serenità di essere sempre intervenuto affinchè i concorsi potessero essere fatti all’insegna della trasparenza, con una platea vera e credibile di partecipanti e affinchè potessero vedere trionfare il merito e far vincere il migliore. Nell’ambito di questa indagine, si appura ovviamente che il prof. Sardelli era comunque il migliore. Cioè non viene messa in dubbio la sua qualità”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche