Venezia: golosità da non perdere

Guide

Venezia: golosità da non perdere

Non si può penetrare appieno la magia di un luogo sconosciuto, senza sperimentarne la cucina tipica, le specialità che ne hanno fatto la storia, che raccontano attraverso i sapori l’economia, le vicende culturali, le attività preganti di quella specifica città.

La cucina veneziana vanta delle specialità che vi conquisteranno, alcune delle quali potrete assaporarle nei Bàcari, locali che richiamano alla mente le vecchie osterie, in cui gustare i cicheti (stuzzichini), accompagnati da vino locale. Il repertorio dei cicheti è molto ampio: olive senza osso ripiene di peperone, pesci fritti, trippa, spienza (milza), crostini con baccalà mantecato, nervetti con cipolla e molto altro. Osterie e ristoranti locali vi offriranno un’ampia gamma di piatti tipici, come le sarde in saòr, caparòssoi a scota déo, fiori de suca, bìgoi in salsa, pasta e fasioi, risi e bisi, fegato alla veneziana, bacalà mantecato. Tanti sono i dolci: baìcoli da gustare con zabaione, zaleti, fritole venesiane (tipiche del periodo di Carnevale), pincia, essi buranei, bussolai.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*