Venezia, sempre più ecologica

Venezia

Venezia, sempre più ecologica

ecolgia

Da pochi giorni fa, le strade di Venezia vengono illuminate grazie ai rifiuti urbani.
A seguito della raccolta differenziata, rimane ancora una piccola percentuale di rifiuti non riciclabili, questa parte, viene trattata dall’impianto di Fusina e successivamente venduta alla centrale Palladio dell’Enel come combustibile da rifiuti.
La società Veritas ha da poche ore effettuato l’inaugurazione di quest’importante impianto capace di contenere 250 mila tonnellate all’anno di rifiuti, con l’annessa capacità di provvedere a ben 50 mila utenze.
Un ulteriore elemento positivo riguarda il nuovo impianto della centrale Palladio che potrà eviterà di bruciare 65 mila tonnellate di carbone, essendo così in grado di risparmiare la conseguente emissione di anidride carbonica.
L’assessore regionale Renato Chisso conferma il presupposto di trasformare i rifiuti in una risorsa altamente utile per la comunità circostante, un ulteriore spunto lo offre l’assessore all’Ambiente Gianfranco Bettin, il quale evidenziando la situazione in cui riversano determinate società italiane, tra cui l’emergenza rifiuti di Napoli, vuole offrire la consulenza dei tecnici di Veritas per fornire indicazioni utili al fine di risolvere quest’ardua tematica.
Foto by matteopaoletti.net

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...