Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Riserva Ammazzaconte 2010, Conti di Buscareto COMMENTA  

Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Riserva Ammazzaconte 2010, Conti di Buscareto COMMENTA  

Dal 2002 l’azienda Conti di Buscareto ha rilevato i vigneti e la cantina di una vecchia attività locale a Ostra, nelle Marche, circa settanta ettari vitati a prevalenza Verdicchio, Lacrima, Montepulciano e Sangiovese, posizionati fra Ripalta di Arcevia, Contrada Sant’Amico di Morro d’Alba ed alcune zone nelle Doc Esino e Rosso Piceno. Le bottiglie prodotte ogni anno si attestano abbondantemente sopra le duecentomila, tutte di ottima qualità, spumanti, vini fermi bianchi, rossi, rosati e passiti.

Leggi anche: Etna Doc Spumante Brut Metodo Classico Gaudensius, Firriato


Il Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Riserva Ammazzaconte è ottenuto dai vigneti posizionati a circa 400 metri sul livello del mare, in località Ripalta di Arcevia, e un 10% delle uve vengono fatte maturare in fusti da 500 litri di rovere francese per circa sei mesi, e una volta assemblato viene lasciato affinare per altri cinque mesi circa. L’annata 2010 si presenta di colore giallo paglierino brillante, consistente e profumato nel calice: ampi sentori di susina, ananas, mela, agrumi, nocciole tostate e mineralità abbondante. Il sorso si apprezza per l’eleganza e la sapidità vellutata, con buon calore e piacevolezza, con note di agrumi e di mineralità che si ripresentano puntuali. Bellissimo il finale gustoso e fresco, è un vino di carattere e potremmo abbinarlo alle linguine agli scampi ed in genere a grandi piatti di pesce.

Leggi anche: Castel del Monte Doc Riserva Il Falcone 2009, Rivera


 
ammazzaconteconti_buscareto_0

Leggi anche

Style

Cosa regalare a Natale ai nonni

Natale 2016: tutte le idee regalo per augurare un felice e gioioso Natale ai vostri cari ed amati nonni Tra poco è Natale e già dai primi giorni di dicembre siamo alle prese con i regali, che idee, cosa acquistare, a chi fare i regali? Insomma, la nostra mente è così impegnata in modo tale da non dimenticare in alcun modo nessuno e non ritrovarsi gli ultimi giorni a dover correre di qua e di là per concludere gli ultimi preparativi natalizi. Certo è che scegliere i regali per ogni persona diversa e, soprattutto per i nostri cari familiari non Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*