Via col vento compie 80 anni COMMENTA  

Via col vento compie 80 anni COMMENTA  

Via col vento
Via col vento

Sono passati 80 anni da quando Margaret Mitchell pubblicò il romanzo “Via col vento”, ricordiamo la storia e i protagonisti.

Via col vento, una storia che racconta di un mondo fatto di storia e passione che si intrecciano e vanno di pari passo nella narrazione. Tragico ma affascinante e ha fatto sì che i personaggi raccontati rimanessero impressi nel cuore di tutti, rendendoli immortali.

Leggi anche: Pippo Baudo, re della tv, compie 80 anni


Si tratta del 1936 eppure in molti conoscono a memoria le parole pronunciate da Rossella O’Hara alla fine del romanzo: “Dopotutto, domani è un altro giorno“.

Come se il libro – dopo aver raccontato di matrimoni di convenienza, morte e amori falliti, sullo sfondo della conquista sudista della Guerra di Secessione – non si concludesse e rimanesse aperto.

Leggi anche: Carla Fracci danza ancora, nonostante i suoi 80 anni


La storia inizia in un pomeriggio di aprile del 1861a Tara, in una piantagione nella Contea di Clayton vicino ad Atlanta, in Georgia.

Rossella O’Hara è la figlia indomabile e viziata di Gerald O’Hara che è un ricco proprietario terriero irlandese. Il nome della protagonista della versione inglese è Scarlett, quasi per preannunciare il destino che le sarà intorno durante la storia.


La giovane è affascinante, capelli scuri, occhi verdi e maliziosi, sinceri ma anche freddi. Si innamora di Ashley Wilkes ma si sposa per ben due volte per convenienza. I suoi mariti muoiono entrambi, il primo per una malattia contratta in guerra e il secondo durante una spedizione militare.

L'articolo prosegue subito dopo


Rossella O’Hara, impoverita dalla guerra, nel corso degli anni sviluppa un forte attaccamento al denaro a tal punto che sconvolgerà spesso la società alla quale appartiene con comportamenti poco consoni a una signora.

Quando si renderà conto della verità sarà ormai troppo tardi e Rhett Butler, l’unico vero amore della sua vita, la abbandonerà. Non si tratta quindi di un lieto fine, ma insegna ad avere la forza di andare avanti.

 

 

 

Leggi anche

esplosione-treno-merci
Esteri

Treno carico di gas deraglia ed esplode, 5 morti e molti feriti

Disastro ferroviario nel nord est della Bulgaria, dove un treno merci carico di propano-butano, è deragliato ed esploso distruggendo almeno una ventina di edifici. Un incidente gravissimo, avvenuto nei pressi del villaggio di Hitrino, che ha provocato la morte di almeno cinque persone anche se il bilancio è ancor aprovvisorio. I medica locali hanno ricostruito la dinamica dell'incidente: il treno sarebbe uscito dai binari e questo avrebbe provocato la violentissima esplosione, che ha a sua volta causato il crollo di diversi edifici. Le persone decedute sarebbero state sepolte dalle macerie e vi sarebbero anche 25 feriti, alcuni dei quali in Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*