Viacard: cos’è, come funziona, come usarla

Motori

Viacard: cos’è, come funziona, come usarla

Viacard
Viacard cos'è, come funziona, come usarla

Con Viacard le file al casello possono essere evitate: si passa per piste automatiche o si viene registrati con un semplice sensore a infrarossi.

Funzionamento: prepagata o classica

La Viacard è una carta magnetizzata sulla quale sono inseriti i dati della quota versata per pagare il passaggio autostradale: viene rilasciata dall’ACI o dalle Autostrade per l’Italia, oppure può essere rilasciata da un Punto Blu presente in prossimità del casello autostradale stesso, o altri centri di pagamento convenzionati (tabaccherie, Autogrill).

Il tipo di Viacard “prepagata” dura fino all’esaurimento dell’importo caricato (euro 25, 50, o 75), quindi non potrà essere ricaricata ma dovrà essere gettata e sostituita con una nuova: questa tipologia si accorda meglio alle esigenze di un’azienda che acquista la tessera per i propri dipendenti o per viaggi occasionali, o di un professionista con partita IVA.

La Viacard “classica”, invece, è quella con addebito sul conto corrente, ed è consigliata per privati che viaggiano per proprio conto. Il costo è di euro 15,49 l’anno a cui si aggiungono gli addebiti di euro 1,55 l’uno per ogni transazione di pagamento.

Un vantaggio assolutamente esclusivo per questa tipologia di Viacard è la disponibilità di un servizio Telepass che, attraverso un dispositivo elettronico, permette la lettura a distanza del proprio codice Viacard ad opera di un sensore posto sopra la tettoia della pista automatica.

Come utilizzarla

Con la Viacard si può accedere sia ad un casello autostradale con pista manuale (presso il botteghino del casellante) che con pista automatica (presso un totem automatico, senza casellante): basta conservare il biglietto di ingresso nell’autostrada e presentarlo al casellante, nel primo caso, o inserirlo in un apposito contenitore fessurato, nel secondo caso.

Quando si possiede il dispositivo Telepass, invece, lo stesso può essere tenuto all’interno dell’abitacolo o fissato in prossimità del vetro anteriore del veicolo: l’emissione di un codice magnetico permette il contatto tra il dispositivo e il lettore a raggi infrarossi presente sulla pista automatica, il quale registra il passaggio e il relativo pagamento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche