Vicenza-Livorno: le probabili formazioni - Notizie.it

Vicenza-Livorno: le probabili formazioni

Serie Minori

Vicenza-Livorno: le probabili formazioni

Da una parte chi sta beneficiando della new age dei presidenti di Serie B, insolitamente disponibili verso i propri allenatori e disposti ad un’insospettabile pazienza nonostante le sconfitte in serie. Dall’altra chi sta facendo reinnamorare in silenzio una città, grazie alla propria duttilità tattica ma pure ad un mercato a lungo considerato con diffidenza.

C’è molto del duello tra Silvio Baldini e Walter Novellino nell’anticipo tra Vicenza e Livorno che apre la sesta giornata della Serie B, il turno che inaugura un nuovo tour de force per le squadre cadette che tra infrasettimanale e sosta della Serie A vivranno quattro giornate in quattordici giorni. Quella del Menti si annuncia come la classica partita della possibile svolta per entrambe le formazioni, accomunate da inizio stagione da una partenza a fari spenti.

Ma le impressioni tratte dal mercato non si sono dimostrate fallaci: perchè l’immobilismo del Vicenza è fotografato da una classifica che piange mentre la volontà-necessità del Livorno di contenere i costi puntando sui giovani sta già dando i frutti sperati, sulla falsariga del modello-Brescia.

Ed in una piazza esigente come quella labronica non essere tra le favorite in partenza può solo fare bene.

Ma si diceva dei due allenatori. Novellino sta cambiando volto alla squadra, modificando quasi settimanalmente il modulo: dal 4-4-2 al 4-2-3-1 sperimentato in ritiro fino al 4-1-4-1 del post-Nocerina, che sembra essere la soluzione ideale e che sarà ripresentato a maggior ragione in trasferta, confidando che Paulinho si sblocchi e che. Anche Baldini è stato costretto a derogare dal suo 4-2-3-1 ma finora le soluzioni alternative non hanno convinto, finendo o per scoprire la difesa o per isolare gli attaccanti. Il tecnico sembra essere arrivato al punto di non ritorno: nonostante la fiducia rinnovata dalla società un altro ko potrebbe essere fatale perchè i progressi visti più nell’ordine tattico che nel gioco contro il Torino e per 70′ a Cittadella sono stati cancellati dal disastroso finale, ma tre gol presi in dieci minuti non si spiegano con la sola tattica: il problema è soprattutto mentale, la squadra si scioglie alla prima difficoltà ed in questi casi la prima vittoria potrebbe portare a sbloccarsi, al pari della quiete del ritiro di Isola Vicentina in cui è stata preparata la sfida.

Intanto torna titolare Pisano, dopo l’attacco febbrile, mentre Botta è ancora out dopo la lesione al soleo al pari di Alemao.

In mezzo torna Nicola Rigoni, in attacco è confermata la coppia Abbruscato-Paolucci, quest’ultimo ancora a caccia del primo gol. Nel Livorno forfait di Knezevic, ma torna Miglionico. Probabili formazioni. Vicenza: Frison; D. Martinelli, Augustyn, Bastrini, M. Pisano; Paro, N. Rigoni, F. Rossi; Misuraca; Abbruscato, Paolucci. Livorno: Bardi; Salviato, Miglionico, Lambrughi, Pieri; Genevier; Remedi, Rampi, Luci, Dionisi; Paulinho.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche