Vicenza-Padova: precedenti e probabili formazioni

Calcio

Vicenza-Padova: precedenti e probabili formazioni

Derby ad alta tensione al Menti, ma ci si augura non sugli spalti: Vicenza-Padova è una sfida tradizionalmente a rischio per l’ordine pubblico ma le due squadre si trovano di fronte in un posticipo fratricida che non consente passi falsi a nessuna delle due. Gli obiettivi sono opposti, salvezza e playoff, ma ad accomunare le squadre di Beghetto e Dal Canto sono le difficoltà psicologiche. Un ostacolo in più verso la conquista di tre punti vitali.

Vicenza: il Vicenza sembra andare a rotoli ed il timore di società e tifoseria è che a mancare sia soprattutto la forza morale per lottare per la salvezza, un’impresa resa ancor più difficile dai risultati delle concorrenti e dalla pressione di dover far risultato. Ma Beghetto, ancora alla caccia del primo punto della sua gestione, chiede di ripetere le buone cose viste nell’altro derby, quello contro il Verona: confermato il 3-5-2 ma il regista questa volta sarà Pinardi, deputato anche a spostarsi alle spalle della coppia Paolucci-Abbruscato. Nella speranza che Elvis, rimasto l’unico valore aggiunto di una squadra sfiduciata, torni a vestire i panni del bomber. Indisponibili: Augustyn, M. Pisano, Bariti, Soligo. Squalificati: nessuno.

Padova: prima sfida da allenatore in quel Menti che l’ha visto tante volte protagonista sul campo per Sandro Dal Canto: ma il tecnico biancoscudato non avrà molto tempo per farsi prendere dai sentimenti vista la delicatezza del momento. Il mondo attorno al Padova è cambiato in poche ore, dalla sentenza avversa per la partita contro il Torino alla beffa di venerdì scorso contro il Varese ma i problemi stanno a monte. Anche con quei cinque punti, infatti, la squadra non sarebbe stata in grado di lottare per il primato viste le difficoltà di un gruppo che da ottobre fatica a trovare gioco e continuità. Ma per salvare l’ultimo obiettivo rimasto, i playoff, occorre tornare con punti dal derby perché Varese, Brescia e Sampdoria corrono davvero. Ritorni importanti per Dal Canto: Pelizzoli, Ruopolo e Milanetto ma solo i primi due saranno titolari. Ballottaggio Marcolini-Bentivoglio sulla trequarti. Indisponibili: Pelizzoli, Jelenic, Milanetto, Osuji. Squalificati: nessuno.

Precedenti: è composta da venti capitoli la storia di una sfida tornata lo scorso anno dopo quindici anni di attesa. Il 19 ottobre 2010 vinse per 2-1 il Vicenza con gol di Abbruscato e Braiati e punto della bandiera di Di Gennaro: si è trattato della decima vittoria per i biancorossi che vantano anche sei pareggi e solo quattro sconfitte, l’ultima delle quali addirittura cinquantadue anni fa, il 9 marzo 1958, in Serie A, con doppietta di Sergio Brighenti. Il pareggio al Menti è assente da quasi vent’anni: 1-1 il 25 ottobre ’93 con vantaggio locale firmato Fabio Viviani e pareggio in extremis di Franco Gabrieli nella stagione del ritorno in A dei biancoscudati dopo trentadue anni di attesa. Nella storia recente si conta anche una partita a livello di Serie A: 2-1 il 24 settembre ’95 con reti biancorosse di Murgita ed Otero e provvisorio pareggio di Nick Amoruso.

Probabili formazioni. Vicenza: Frison; Tonucci, D. Martinelli, Bastrini; Gavazzi, N. Rigoni, Pinardi, Botta, G. Bianco; Abbruscato, Paolucci. Padova: Pelizzoli; G. Donati, Legati, Trevisan, Renzetti; Bovo, Italiano, Cuffa; Marcolini; Cacia, Ruopolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...