Video ostaggio italiano in Siria: da 7 mesi chiede allo Stato di salvarlo

News

Video ostaggio italiano in Siria: da 7 mesi chiede allo Stato di salvarlo

Sergio Zanotti, l’uomo nel video, sembrava scomparso da un po’ di tempo, ma in realtà è ostaggio della Siria e chiede di essere liberato.

Zanotti è originario di Marone, a Brescia, quando ha deciso di partire per una vacanza in Turchia e da quel momento nessuno ha avuto più sue notizie.

Sia la Farnesina che l’Intelligence hanno fatto delle ricerche, ma non hanno mai riscontrato nulla e non si sapeva e pensava che l’uomo fosse in mano a qualche gruppo terroristico.

In seguito al video, molti canali hanno ripreso a funzionare e nel video apparso in rete, dice di essere prigioniero in Siria da sette mesi. Chiede al governo italiano di intervenire in tempo prima della condanna.
Nel video, compare con la barba e la tunica bianca, tra gli ulivi inginocchiato. Alle sue spalle, un uomo vestito di nero gli punta un fucile. Secondo l’Intelligence, vi sono delle anomalie, in quanto non è stato richiesto il pagamento di un riscatto e non si sa se il fondamentalismo o altro siano alla base di quanto successo.

Non si sapeva neanche che si trovasse in Siria. Si continua a lavorare per capire cosa è accaduto e come sia stato possibile tutto ciò.L’ex moglie, che non lo sente da un po’, credeva fosse morto. Dice che vedendo il video è rimasta scioccata e che si fida della Farnesina e spera che facciano qualcosa per capire al meglio la situazione.
La Procura di Roma parla di sequestro a opera di terroristi, ma nessuna di queste fonti pare essere accreditata e non si sa come comportarsi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche