Videoproiettore Deeplee: guida completa all’acquisto

Tecnologia

Videoproiettore Deeplee: guida completa all’acquisto

Videoproiettore Deeplee

Andiamo a vedere i migliori videoproiettori dell'azienda Deeplee, che ha immesso in commercio varie tipologie di modelli classificati nelle tre fasce di mercato, con prezzi e specifiche davvero molto interessanti.

I videoproiettori sono tra i prodotti più acquistati da tutti gli appassionati del cinema nella propria abitazione, e grazie alle nuove tecnologie e prezzi decisamente interessanti, sono ormai diventati accessibili alla maggior parte della gente attuale. Un videoproiettore è un dispositivo elettronico che proietta le immagini e filmati sulle pareti della propria casa o su delle superfici di appositi pannelli speciali di colore bianco neutro, in modo da simulare un piccolo Home cinema. Per fare tutto ciò, e quindi proiettare immagini e film sullo schermo, il videoproiettore deve essere collegato ad un dispositivo esterno, che può essere un semplice computer portatile, lettore DVD o dispositivo mobile.

Dopo aver parlato dei 5 migliori modelli di videoproiettori Acer, oggi andiamo ad elencare i vari modelli di casa Deeplee, disponibili nel mercato attuale con prezzi davvero ridotti e funzionalità interessanti.

Durante l’acquisto di un videoproiettore, è importante tenere in considerazione vari parametri che possono influire sulla scelta del dispositivo, ovvero l’illuminazione dell’ambiente in cui si proietta le immagini, che sicuramente dovrà essere molto basso, per un’ottima visione dei contenuti e simulare “l’effetto cinema”. Altri fattori importanti sono sicuramente la luminosità, risoluzione, il rapporto di contrasto e le varie tecnologie di funzionamento (LCD, DLP), davvero molto importanti.

Ma ora andiamo a vedere tutte le funzionalità nel dettaglio.

Videoproiettore Deeplee

Deeplee è un’azienda molto famosa, conosciuta sicuramente per la produzione di vari dispositivi de settore high tech, come nuovi dispositivi mobile (smartphone, tablet), computer (laptop, notebook, sistemi notebook e convertibili) e i videoproiettori.

Il videoproiettore top di gamma con un ottimo rapporto qualità/prezzo, è sicuramente il modello DP400, in grado di offrire un’ottima qualità d’immagine, grazie ad una risoluzione di alto livello. Il proiettore principale è di tipo LED a 1200 lumen (100 ANSI), con una risoluzione effettiva di 800 x 480 ed un rapporto di contrasto pari a 1000: 1.

Passando al lato connettività, troviamo varie porte, ovvero VGA, USB, AV, slot per le memorie SD e la classica porta HDMI. Inoltre è presente anche l’attacco a 5V-OUT USB, ed è possibile collegare il proprio dispositivo esterno o semplice computer. La porta USB è molto utile soprattutto per l’inserimento di memorie Flash o Hard Disk, oppure collegare direttamente il proprio smartphone avente come sistema operativo iOS e Android.

La struttura principale è davvero contenuta, ovvero da 19,8 x 15 x 7,6 cm. con un peso complessivo inferiore a 1 Kg.

Altro modello interessante è il Mini Proiettore Deeplee, che si presenta con delle dimensioni effettive di 12,5 x 8,5 x 4,5 cm. ed un peso complessivo di 290 grammi. Davvero ridotte le sue dimensioni, con un basso consumo energetico di 10W-24W, con un tempo di vita del relativo LED principale di circa 30,000 ore. Questo modello è comodo da portare con se, grazie alle sue dimensioni contenute. Anche qui troviamo le classiche porte AV, slot per memorie SD, USB e l’attacco principale HDMI, per la connessione di un dispositivo portatile esterno, lettori DVD e Blu Ray ec.

La risoluzione nativa è di 320 x 240 pixel, con Aspect ratio di 4: 3 e 16: 9 (programmabile), e per una migliore esperienza visiva, è consigliabile posizionarsi ad una distanza di circa 1-2 metri.

Inoltre supporta vari formati multimediali, come i audio MP3, WMA, OGG, AAG, FLAC, APE e WAV, mentre per quanto riguarda le immagini: JPEG, JPEG, BMP e PNG.

Luminosità e rapporto di contrasto

La luminosità è un parametro da non sottovalutare durante la scelta di un videoproiettore, in quanto delimita la potenza della luce che il videoproiettore stesso trasmette sul proprio schermo o apposito pannello. Quando la luminosità del proiettore è alta, il dispositivo sarà in grado di trasmettere immagini di ottima qualità, quindi abbastanza visibili anche in ambienti di scarsa luminosità. Per un’ottima scelta, è consigliabile tenere in considerazione un rapporto di luminosità di almeno 2500 Lumen, mentre se opti per un dispositivo di medio gamma, e quindi un Home Cinema sono disponibili videoproiettori più economici con luminosità dai 1000 ai 1500 Lumen.

Sono presenti tre fasce di luminosità per i videoproiettori:

  • 1500-2500 lm: proiettori da home theater, e richiedono un ambiente completamente buio per una perfetta visualizzazione dei contenuti;
  • 2500-4000 lm: proiettori da uso quotidiano, richiedono un ambiente parzialmente oscurato;
  • 4000 lm e oltre: proiettori professionali, con delle ottime visualizzazioni anche in ambienti ben illuminati.

Il rapporto di contrasto invece, indica la capacità del dispositivo nella resa delle zone scure e delle zone chiare, quindi si caratterizza dalla profondità dei neri e sulle tonalità di grigio e sfumature cromatiche.

Più è alto è il rapporto, migliore sarà la resa. Quando si sposta il videoproiettore dal punto prestabilito, va eseguita anche la taratura dell’immagine, in modo tale da adattarlo alla nuova postazione.

Risoluzione

Prima di acquistare un videoproiettore, è importante osservare nel dettaglio le varie specifiche tecniche del dispositivo, leggendo la scheda tecnica nel dettaglio o informarsi del prodotto in questione. In primo luogo è consigliabile conoscere le risoluzioni, che possono essere di vari tipi. Abbiamo quelle classiche SVGA da 800×600 pixel, che sono disponibili nei proiettori di vecchia generazione, le HD Ready da 1280×720 pixel, con ingressi HDMI e Component che permettono di gestire i vari segnali video di ultima generazione, i proiettori Full HD 1920 × 1080 sono l’ideale per la riproduzione di vari contenuti video, utilizzati anche per collegare le console.

Le ultime generazioni di videoproiettori invece, sfruttano la risoluzione 4K a 4096×2160 pixel, con delle qualità grafiche davvero molto soddisfacenti, e possono essere collegati anche computer gaming abbastanza potenti nelle prestazioni grafiche e console di ultima generazione (Playstation 4, Xbox One, Xbox One X, XboX One S).

Per impostare al meglio le configurazioni del proprio videoproiettore, oltre alla risoluzione è importante tenere in considerazione anche il formato, o meglio aspect ratio, disponibile con la classica visualizzazione a 4/3, o semplicemente il wide screen 16/9, il più utilizzato dalla maggior parte della gente che sfruttano le ultime risoluzioni 4K o HD.

Rumorosità

Molto importante è la rumorosità del videoproiettore.

Infatti i nuovi dispositivi sono progettati con una ventola e un sistema di dissipazione al suo interno, l’ideale per il ricircolo del calore che si forma sulle parti elettroniche, durante l’utilizzo intenso. Quindi prima dell’acquisto, oltre a tutti i parametri fondamentali è consigliabile leggere per bene la scheda tecnica del videoproiettore focalizzandoci sulla rumorosità, che viene espressa in dB.

Modelli Migliori

Lampada

Altro parametro importante è la lampada al suo interno e la sua effettiva longevità. Di solito nei videoproiettori la lampada può essere sostituita con una nuova, ma spesso è un’operazione davvero molto costosa e di solito nei videoproiettori economici non conviene. Di solito gli ultimi modelli utilizzano delle lampade tarate per circa 10.000 ore, cifre che variano di modello in modello.

Connettività

Il proiettore è dotato anche di varie connessioni, l’ideale per collegare altri dispositivi esterni, e possono essere di vari tipi: partiamo dalla classica porta VGA (presente anche sui personal computer), BNC; input S-Video, YUV, RGB, RGBs o RGBHV, fino ad arrivare alle ultime HDMI.

Distanza consigliata di proiezione

Durante la scelta ottimale della distanza di proiezione, variano tanti fattori importanti come lo zoom dell’immagine o filmato riprodotto, lunghezza focale e la grandezza dell’immagine, che può essere piccola o abbastanza grande.

Infatti alcuni proiettori necessitano di tre metri per proiettare immagini di 2 metri, altri invece richiedono almeno 4 o 5 metri. Quindi il nostro consiglio è di acquistare un videoproiettore che sia in linea con il proprio utilizzo.

Andiamo a vedere i migliori modelli di videoproiettori prodotti dall’azienda Deeplee disponibili alla vendita, elencando tutte le specifiche tecniche, funzionalità e prezzi in base alle relative fasce di prezzo. Naturalmente negli ultimi anni, le varie aziende del settore hanno proposto e continuano a proporre sul mercato numerosi tipi di videoproiettori. Nell’elenco che seguirà, vi proporremo una selezione di vari modelli di videoproiettori di casa Deeplee, che secondo il nostro punto di vista è consigliabile acquistare per ragioni diverse, tenendo in considerazione i vari parametri fondamentali: costo più contenuto, specifiche tecniche e funzionalità di alto livello e rapporto qualità/prezzo ottimale.

Modelli inferiori a 50 euro

Deeplee DP18

Un altro modello di videoproiettore che adotta la tecnologia di imaging LCD, con una luminosità di 400 Lumen ed un contrasto pari a 400: 1. Le dimensioni sono di 11,7 x 8,6 x 4,2 cm. con un peso di 230 grammi, mentre la risoluzione effettiva è di 320 x 180 Pixel.

Supporta la compatibilità con i file video MP4, AVI, RMVB, MOV, RM, ecc. file audio MP3, WMA, OGG, AAC, FLAC, APE, WAV, e quelli riferiti alle varie immagini JPEG, BMP, PNG.

Mini Proiettore Deeplee

Ecco un altro splendido modello di mini proiettore del colosso Deeplee, che si presenta con delle dimensioni effettive di 12,5 x 8,5 x 4,5 cm. ed un peso complessivo di 290 grammi. Davvero ridotte le sue dimensioni, con un basso consumo energetico di10W-24W, con un tempo di vita del relativo LED principale di circa 30,000 ore. Questo modello è comodo da portare con se, grazie alle sue dimensioni contenute.

Anche qui troviamo le classiche porte AV, slot per memorie SD, USB e l’attacco principale HDMI, per la connessione di un dispositivo portatile esterno, lettori DVD e Blu Ray ec.

La risoluzione nativa è di 320 x 240 pixel, con Aspect ratio di 4: 3 e 16: 9 (programmabile), e per una migliore esperienza visiva, è consigliabile posizionarsi ad una distanza di circa 1-2 metri. Inoltre supporta vari formati multimediali, come i audio MP3, WMA, OGG, AAG, FLAC, APE e WAV, mentre per quanto riguarda le immagini: JPEG, JPEG, BMP e PNG.

Deeplee DP310

Il videoproiettore DP310 di Deeplee si presenta con le dimensioni effettive di 12,5 x 8,5 x 4,5 cm. ed un peso complessivo di 290 grammi, con una risoluzione nnativa di 320 x 240 pixel, con il supporto a 1080P. La luminosità è pari a 600 Lumens, con un colore pari a 16770K e contrasto 800: 1.

Entrando nello specifico, la dimensione della proiezione è di 24-60 pollici, con un rapporto dell’aspetto di 4: 3 o 16: 9. Inoltre è consigliabile rispettare una distanza di proiezione di circa 1-3.8 metri.

Modelli tra 50 e 80 euro

Deeplee DP36

Il modello DP36 utilizza la tecnologia LCD TFT, con risoluzione di 640 x 480 pixel, ed il supporto 720 / 1080P, con una luminosità pari a 1000 LED Lumen, ed una durata di circa 20000 ore. La messa a fuoco è di tipo manuale, con un rapporto Aspect ratio 16: 9 e 4: 3. Non mancano le classiche porte HDMI, USB, SD e AV.

Deeplee DP500

DP500 è caratterizzato da una luminosità di1600 Lumen, con un contrasto pari a 1000: 1, e aspect Ratio 16: 9/4: 3. Il rapporto di proiezione effettivo è di 1,4: 1, con una risoluzione nativa 800 x 480 pixel e 1920 x 108. Le porte disponibili sono USB, AV, SD, VGA, HDMI e le varie uscite audio, con un consumo di energia di 50 W.

Deeplee DP400

Davvero un buon videoproiettore, classificato nelle fascia economica di mercato in grado di offrire un’ottima qualità d’immagine, grazie ad una risoluzione di alto livello. Il proiettore principale è di tipo LED a 1200 lumen (100 ANSI), con una risoluzione effettiva di 800 x 480 ed un rapporto di contrasto pari a 1000: 1.

Passando al lato connettività, troviamo varie porte, ovvero VGA, USB, AV, slot per le memorie SD e la classica porta HDMI. Inoltre è presente anche l’attacco a 5V-OUT USB, ed è possibile collegare il proprio dispositivo esterno o semplice computer. La porta USB è molto utile soprattutto per l’inserimento di memorie Flash o Hard Disk, oppure collegare direttamente il proprio smartphone avente come sistema operativo iOS e Android. La struttura principale è davvero contenuta, ovvero da 19,8 x 15 x 7,6 cm. con un peso complessivo inferiore a 1 Kg. E’ disponibile nelle due colorazioni Bianco e Nero.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

video ASMR
Web

Cosa sono i video ASMR

25 settembre 2017 di Notizie

Sempre più popolari in rete, i video ASMR promettono di far acquisire serenità senza sforzo e grazie solo al loro metodo detto “orgasmo del cervello”. Cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta e cosa ne pensa la scienza.