Viene multato, fa ricorso, lo accoglie COMMENTA  

Viene multato, fa ricorso, lo accoglie COMMENTA  

 

La vicenda coinvolge un vice prefetto, indagato dal pubblico ministero Andrea Padalino per abuso d’ufficio.

Il 27 maggio scorso, l’uomo aveva ricevuto una sanzione (78€) dalla Polizia Stradale a causa della mancata esibizione del contrassegno assicurativo e dell’assenza del libretto.


Come spesso succede, il cittadino, ritenendo di avere ragione, ha presentato ricorso, in virtù dell’articolo 4 della legge 689, che dispensa dall’esibizione di tali documenti colui il quale si trovi in una situazione di emergenza.


Il problema consiste nel fatto che la persona che ha accettato il ricorso è la stessa che lo ha presentato! 

I diretti interessati, anzi, il diretto interessato, avrebbe giustificato la cosa dicendo di aver applicato “gli stessi criteri usati per gli altri cittadini” (Repubblica). Sorge il dubbio di essere davanti a un caso di conflitto d’interessi.

Aspettiamo chiarimenti.

1 Commento su Viene multato, fa ricorso, lo accoglie

  1. Taci, Emerito IGNORANTE !!! 
     
    Così, disse nella “pubblica” Aula d’Udienza, l’Avvocato al blasfemo e miserabile P.M. (e questo pur nel pericoloso pullulare dei grandi Ratti, nella nauseabonda Fogna tribunalizia di Torino); quel Giudicione, come da empia consuetudine di quel triste luogo di immonda Giudiceria Associata, con ALBAGIA e ludibrio, e specie coi Poveri Cristi “sfortunati” perseguitava e vigliaccamente infieriva, defecando impunemente sulla Legge; e fu con questa ennesima figura di Merda, che iniziò la grassa carriera l’Eccellentissimo Criminale, turpe capobanda di Cialtroni, Felloni e Terroristi giudiziari; sempre pronto, in ossequio alla reciproca e MAFIOSA omertà coi suoi Associati (Compari …), a Calunniare, SEQUESTRARE e Macellare la gente Innocente e Incensurata, continuando così scelleratamente a spargere il sangue dell’Oltraggiato Popolo; Puah, alla faccia di questi abbietti e Disonorandi Vermi del vile e INFAME GIUDICIUME e dei loro miserabili Manutengoli. A proposito della Nutella … così parlò Zione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*