Vietate le commissioni bancarie per i minimi scoperti sotto 500 euro

Economia

Vietate le commissioni bancarie per i minimi scoperti sotto 500 euro

Via libera di palazzo Madama al decreto legge di correzione sulle clausole delle commissioni bancarie, con 207 sì, 27 no e un astenuto. Il provvedimento passa quindi alla Camera per la seconda lettura. L’aula, che ha proceduto alle votazioni dei singoli emendamenti, ha fatto ‘cadere’ il governo sulla proposta di modifica che cancella il trattamento privilegiato per le pensioni dei manager pubblici. L’assemblea ha dato voto favorevole anche alla proposta di modifica, già approvata dalla commissione Industria: la prima inserisce il divieto di applicare le clausole delle commissioni bancarie per i mini-scoperti, inferiori a una settimana a trimestre e al di sotto dei 500 euro. Altra novità riguarda l’osservatorio sul credito, che viene introdotto con il decreto legge; si prevede la possibilità di segnalare al prefetto casi di difficoltà registrate. Il prefetto potrà, a sua volta, rivolgersi all’Arbitro bancario finanziario. Infine via libera all’emendamento che fissa un tetto di due milioni di euro di fatturato per le imprese soggette al rating della legalità.

(Fonte Adnkronos)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche