Vietato l’uso del burqa in Svizzera. Persiste la legge sulla leva obbligatoria COMMENTA  

Vietato l’uso del burqa in Svizzera. Persiste la legge sulla leva obbligatoria COMMENTA  

Il Ticino è diventato il primo cantone svizzero ad approvare il divieto d’indossare copricapo e coprivolto in luoghi pubblici, a seguito del un voto di Domenica.


La decisione ora spetta al Parlamento Federale se accettare o meno la modifica alla Costituzione del Ticino.

Secondo le stime ufficiali, in Svizzera solo circa 100 donne indossano il burka. I mantelli full-body indossati dalle donne musulmane sono pochi nel sud del Cantone Svizzero.


Eppure circa il 65 % degli elettori, nel Cantone di lingua italiana ha votato a favore della modifica della legge.

L’iniziativa Ticino non è destinata esplicitamente ai musulmani – la frase votata era ” nessuno nelle strade pubbliche o piazze può velare o nascondere il suo volto ” – ma in pratica è destinata alle donne che indossano il burka.

La legge si applica al burka e al niqab, coprivolto con una fessura per gli occhi indossati spesso solo come una parte di una copertura integrale del corpo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*