Villa Pacini abbandonata: rifiuti e voragini COMMENTA  

Villa Pacini abbandonata: rifiuti e voragini COMMENTA  

CATANIA – Quella che un tempo si chiamava “Villa varagghi” –  in dialetto locale, villa degli sbadigli, frequentata in passato soprattutto da anziani che vi si recavano per rilassarsi e “sbadigliare” –  da diversi mesi è abbandonata all’incuria.

Non c’è più decoro nè pulizia per un parco cittadino immerso nel cuore pulsante del centro storico, tra la pescheria e la zona del porto.

Alle spalle della Porta Uzeda. Sotto gli archi della marina regna l’indigenza. Per di più, se aggiungiamo che da più di un mese, una grossa voragine al centro della villa non è stata ancora coperta, è chiaro come all’amministrazione comunale importi poco.

Una buca lunga un metro, pericolosa per quei pochi bambini che ancora usufruiscono di quel che resta della Bambinopoli (le altalene sono distrutte). La risposta delle istituzioni competenti non si è fatta attendere, per voce di Marco Murabito, dirigente del servizio Giardini pubblici, che cosi ha risposto all’immobilismo del Comune: “Ha ceduto la volta di un canale sotterraneo profondo 80 centimetri, che di solito porta a mare acque superficiali.

L'articolo prosegue subito dopo

Sotto la Villa c’è un dedalo di canali come questo, tutti molto vecchi. Bisognerà scavare, realizzare i cordoli laterali e rifare il solaio. Ma non si tratta di un lavoro da poco: ci vorrà una gara, e co vorranno alcuni mesi affinchè il canale venga riparato”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*